L'utile di Intesa nel 2023 sale a 7,7 miliardi

Per gli azionisti 5,4 miliardi di dividendi e buyback

L'utile di Intesa nel 2023 sale a 7,7 miliardi
L'utile di Intesa nel 2023 sale a 7,7 miliardi

Intesa Sanpaolo chiude il 2023 con un utile netto in crescita a 7,72 miliardi di euro, in crescita del 76,4% rispetto ai 4,4 miliardi dell'anno precedente. Nel quarto trimestre il risultato netto batte le attese degli analisti e si attesta a 1,6 miliardi di euro. La banca mette in campo un significativo ritorno cash per gli azionisti. Proposta all'assemblea di dividendi complessivi pari a 5,4 miliardi di euro (2,6 miliardi di acconto dividendi 2023 pagato a novembre 2023 e proposta di 2,8 miliardi di saldo dividendi 2023 da pagare a maggio 2024) e l'intenzione di eseguire un buyback pari a circa 55 centesimi di punto di common equity tier 1 ratio da avviare a giugno 2024 subordinatamente all'approvazione della Bce e dell'assemblea. Le previsioni per il 2024 e 2025 sono di un "utile netto superiore agli 8 miliardi", afferma il consigliere delegato e ceo Carlo Messina. "Nel 2024 - aggiunge - proseguiremo nel disegnare le nuove strategie di leader europeo, mantenendo l'impegno verso il più importante progetto per la coesione sociale nel Paese, con rilevante beneficio per tutti gli stakeholders. L'utile netto nel 2023 è stato di 7,7 miliardi, il migliore anno di sempre; considerando i 300 milioni impegnati nel 2023 nel progetto per il sociale, l'utile netto sfiora gli 8 miliardi di euro".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro