Martedì 25 Giugno 2024

La Commissione Ue aggiorna gli orientamenti sul Pnrr

Meno oneri, possibili modifiche per semplificare attuazione

La Commissione Ue aggiorna gli orientamenti sul Pnrr

La Commissione Ue aggiorna gli orientamenti sul Pnrr

La Commissione europea ha adottato oggi degli orientamenti aggiornati sui piani di ripresa e resilienza con nuove misure pratiche relative all'attuazione del dispositivo. Lo annuncia in una nota. L'iniziativa segue le conclusioni del Consiglio europeo di aprile e mira a individuare mezzi concreti per migliorare l'attuazione Pnrr. Nel dettaglio ci saranno riduzioni mirate degli oneri amministrativi pur mantenendo un elevato livello di ambizione e trasparenza del Pnrr, spiega l'esecutivo comunitario in una nota. Gli Stati membri possono ad esempio richiedere la modifica di una tappa o di un obiettivo se individuano una soluzione di attuazione alternativa e più semplice. Le linee guida promuoveranno inoltre le sinergie tra il Recovery e altri fondi Ue, evitando il doppio finanziamento, come richiesto dal Parlamento europeo e dalle parti interessate. Descrive inoltre il processo di modifica dei Pnrr per trasferire fondi aggiuntivi nell'ambito del Recovery a InvestEu per sostenere la piattaforma tecnologica strategica per l'Europa (Step), dopo l'entrata a marzo 2024. I nuovi orientamenti, infine, definiscono un quadro per possibili riduzioni e recuperi di fondi, nei casi lesivi degli interessi finanziari dell'Unione che non sono stati rettificati dallo Stato membro. La guida integra quella pubblicata a gennaio 2021 e sostituisce quella di marzo 2023, ad eccezione delle informazioni relative ai capitoli RePowerEu.