Inflazione in Giappone al 2,5% in novembre

I sussidi governativi sulle bollette energetiche contribuiscono al rallentamento dell'inflazione in Giappone. La BoJ mantiene la politica monetaria ultra-espansiva, ma è necessario un circolo virtuoso di salari e prezzi per raggiungere l'obiettivo di inflazione.

Giappone: inflazione rallenta al 2,5% in novembre

Giappone: inflazione rallenta al 2,5% in novembre

I sussidi del governo sulle bollette energetiche contribuiscono al rallentamento dell'inflazione in Giappone, il più pronunciato da luglio 2022. Nel mese di novembre l'indice dei prezzi al consumo si è attestato al 2,5%, dal 2,9% di ottobre, comunque sopra l'obiettivo del 2% della Banca Centrale (BoJ) per il ventesimo mese consecutivo, con i costi degli affitti a guidare i rialzi più consistenti, pari al 62,9%, mentre i prezzi dell'energia sono diminuiti del 10,1%. I dati giungono a pochi giorni dalla decisione della BoJ di mantenere la politica monetaria ultra-espansiva, e la progressiva perdita di valore dello yen sulle principali valute, rendendo più costose le importazioni. Il Governatore dell'Istituto, Kazuo Ueda, ha affermato che è necessario "un circolo virtuoso di salari e prezzi" per raggiungere l'obiettivo di inflazione della Banca Centrale, facendo riferimento al previsto miglioramento degli stipendi di numerose categorie di lavoratori all'inizio del prossimo anno, a seguito delle tradizionali trattative annuali dei sindacati.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro