Sabato 22 Giugno 2024

Il Fondo beneficenza Intesa Sanpaolo erogherà 23,4 milioni

Gros-Pietro: "siamo un'istituzione che non ha eguali"

Il Fondo beneficenza Intesa Sanpaolo erogherà 23,4 milioni

Il Fondo beneficenza Intesa Sanpaolo erogherà 23,4 milioni

Nel 2024 saranno 23,4 milioni di euro, in aumento del 15% rispetto all'anno scorso, le risorse che il Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo, in capo alla presidenza della banca, potrà erogare a enti del Terzo settore. Negli ultimi cinque anni il Fondo di Beneficenza ha erogato 77,6 milioni di euro sostenendo 3.855 progetti con beneficiari persone e famiglie in difficoltà, giovani, donne, per colmare il divario educativo e digitale e fornire una risposta concreta alle crescenti disuguaglianze. Confermate le tre tematiche prioritarie di intervento, come stabilito dalle linee guida per il biennio 2023-2024 del Fondo: supporto a donne e a minori vittime di violenza, lotta alla povertà educativa e al divario digitale, sostegno ai giovani che non studiano né lavorano (Neet) ed ai giovani che abbandonano presto la scuola o le attività di formazione (Elet). "Intesa Sanpaolo è un'istituzione che non ha eguali per il suo contributo verso le comunità", afferma Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo. "Il Fondo di Beneficenza - aggiunge - contribuisce da tempo a questo obiettivo e anche nel 2024 concentrerà le risorse, oltre 23 milioni di euro, per ridurre i divari sociali, educativi e digitali che limitano il pieno sviluppo del Paese e delle persone. Un impegno che trova fondamento degli ottimi risultati della Banca, la quale destina parte dei suoi utili alla solidarietà e alla beneficenza".