Ichnusa, ad Assemini 100 dipendenti e 5.300 nell'indotto

Nel 2019 prodotti 455 milioni di valore aggiunto per la Sardegna

Il Birrificio Ichnusa di Assemini ha contribuito al benessere e alla crescita della Sardegna, solo nel 2019, con 455 milioni di euro, di cui 137milioni dedicati ai salari dei circa 100 dipendenti e 5.300 persone che lavorano nell'indotto. Lo ha reso noto il direttore dello stabilimento, Matteo Borocci, illustrando i dati di uno studio realizzato dall'Istituto Althesys che ha analizzato l'impatto economico, sociale e ambientale dell'impianto. "Per la presenza in Sardegna di questo birrificio è raddoppiato negli ultimi quattro anni il cosiddetto valore condiviso, cioè il contributo alla crescita del territorio, raggiungendo i 455 milioni di euro - ha evidenziato Borocci -. Il birrificio occupa quasi cento persone, ma quelle direttamente o indirettamente correlate sono oltre 5.300 con una distribuzione di valori lungo tutta la filiera di oltre 137 milioni di euro che equivale più o meno alla spesa media annuale di oltre tremila famiglie". Tante anche le iniziative portate avanti per tutelare il patrimonio naturale e paesaggistico della Sardegna, "dalla pulizia delle spiagge alla riforestazione delle zone colpite dagli incendi con l'iniziativa Il nostro impegno", ha precisato Borocci, ma anche la valorizzazione del territorio stesso con progetti come 'Il nostro orgoglio', la campagna lanciata nel 2021 con cui il Birrificio di Sardegna ha voluto far conoscere più in profondità tutto "il bello" della sua Isola dai luoghi poco conosciuti all'artigianato locale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro