Mercoledì 12 Giugno 2024

Ibarra, 'la cultura dell'innovazione centrale per Engineering'

Di Cesare, 'l'essere umano al centro della nostra tecnologia'

Ibarra, 'la cultura dell'innovazione centrale per Engineering'

Ibarra, 'la cultura dell'innovazione centrale per Engineering'

"La tecnologia non è fine a sé stessa. Serve a trovare soluzioni per migliorare la vita di tutti i giorni". In occasione di una visita alla filiale di Engineering Brasile a San Paolo, il Ceo globale, Maximo Ibarra, e l'amministratore delegato dell'impresa nel Paese sudamericano, Filippo Di Cesare, in un colloquio con l'ANSA, parlano della loro "cultura dell'innovazione", delle nuove sfide, e dell'ambizione di affermarsi come "l'azienda tech di riferimento nel mondo. La più innovativa. La più rilevante e la più efficace. Sempre attenta ai bisogni dell'essere umano". "La cultura dell'innovazione è una componente importante della nostra crescita - spiega Ibarra - abbiamo rapporti con oltre 100 università, facciamo formazione negli atenei e nel nostro campus interno, con circa 500 docenti, e spingiamo molto sulla ricerca. Oltre ai giovani Stem, vogliamo attrarre laureati nelle materie più diverse che ci aiutino ad individuare i diversi possibili impieghi della tecnologia". "Anche in Brasile - afferma Di Cesare - investiamo molto in formazione, e per creare una comunità sempre più effervescente e motivata puntiamo al lavoro in autonomia, con attività agili, per una tecnologia che non sia calata dall'alto". Ma per incentivare la cultura dell'innovazione, Engineering si è fatto anche partner del Festival mondiale della filosofia, che si terrà per la prima volta a Roma quest'estate, in collaborazione con la Sapienza. "Abbiamo organizzato una giornata dedicata all'Intelligenza artificiale, per riflettere in chiave filosofica sul suo impatto e sul suo ruolo nell'evoluzione delle nostre vite", osserva Ibarra, che annuncia anche la partecipazione ad un progetto a Firenze su temi di Esg: Planetaria, tre giorni di spettacoli per ragionare sui rischi del cambiamento climatico. Per questa iniziativa, Engineering, ha creato Sibilla, un avatar alto 8 metri che dialogherà con gli attori e con il pubblico in sala.