Gozzi, l'ex Ilva privata senza passività e con riduzione delle emissioni di carbonio

Il presidente di Federacciai, Antonio Gozzi, afferma che non è favorevole alla nazionalizzazione permanente dell'Ex Ilva, ma ritiene necessaria una fase transitoria in cui lo Stato si faccia carico degli investimenti per la decarbonizzazione degli impianti e dei debiti accumulati. Gozzi sostiene che, nel medio e lungo periodo, la siderurgia italiana potrebbe pensare a un'operazione redditizia, come quella proposta da Arvedi.

Gozzi, 'l'ex Ilva privata senza debiti e decarbonizzata'

Gozzi, 'l'ex Ilva privata senza debiti e decarbonizzata'

"Non siamo favorevoli a una nazionalizzazione permanente dell'Ex Ilva, tuttavia riteniamo che, data la situazione attuale dell'impianto, sia necessaria una fase transitoria in cui lo Stato si faccia carico degli investimenti per la decarbonizzazione degli impianti e dei debiti accumulati. È importante creare le condizioni affinché questa operazione possa diventare redditizia nel medio e lungo periodo. In questo senso, credo che l'industria siderurgica italiana, a partire da Arvedi, un grande produttore di prodotti piani, possa considerare un progetto di questo tipo." Queste sono le parole del presidente di Federacciai, Antonio Gozzi.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro