Giorgetti, troppe regole frenano la crescita

Il Ministro Giorgetti sostiene che le esigenze di consolidamento debbano essere compatibili con la crescita sostenibile dell'economia, senza vincoli eccessivi. Il governo ricerca una soluzione che non sia troppo complessa e contraddittoria. L'Italia vuole ridurre il debito in modo realistico, graduale e sostenibile. Le regole fiscali e di bilancio sono un mezzo, non un fine.

Giorgetti, 'regole troppo stringenti ostacolo alla crescita'
Giorgetti, 'regole troppo stringenti ostacolo alla crescita'
Il Ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti ha ricordato in audizione alle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato sulla governance Ue che non bisogna trascurare di far sì che le esigenze di consolidamento siano compatibili con l'intento di favorire una crescita sostenibile e duratura dell'economia, che potrebbe essere ostacolata da vincoli eccessivi e regole troppo stringenti. Il Governo è disposto a ricercare una soluzione, ma la stessa non deve tradursi in un sistema eccessivamente complesso e potenzialmente contraddittorio. L'Italia intende ridurre il debito in maniera realistica, graduale e sostenibile nel tempo, in un assetto che protegga e incentivi gli investimenti. Perciò, Giorgetti ha concluso che le regole fiscali e di bilancio non siano il fine ma il mezzo, e che il Governo sarà coerente con questo approccio.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro