Martedì 25 Giugno 2024

Fs, +46% per gli investimenti nel 2023 a 16,4 miliardi

-51% l'utile del 2023 con partite straordinarie del 2022

"Sul fronte degli investimenti, il 2023 segna un anno record per il gruppo Fs in termini di capacità e sviluppo, confermando il ruolo centrale dello stesso a sostegno del sistema industriale nazionale", sottolinea il gruppo comunicando i risultati del 2023. "Il gruppo ha infatti sviluppato e gestito un livello complessivo di spesa per investimenti tecnici pari a 16,4 miliardi, con una crescita del 46% rispetto al 2022 (il 99% degli investimenti in Italia e 14 miliardi di euro relativi ad infrastrutture ferroviarie e stradali, tra le quali si segnalano, in particolare, le opere sulla linea Av Torino-Milano-Napoli, sulla Napoli-Bari, sulla linea Av/Ac Verona-Padova tratta Verona-Vicenza, sulla Milano-Verona tratta Brescia-Verona e sulla tratta Terzo Valico dei Giovi, il nuovo collegamento Palermo-Catania e la SS106 Jonica". Il gruppo Fs chiude il 2023 con un utile netto che si attesta a 100 milioni di euro (rispetto ai 202 milioni di euro del 2022) -51%. "Al netto delle partite straordinarie (ristori Covid-19 registrati nel 2022 e restituzione aiuti di Stato relativi agli anni 2003-2014) - spiega l'azienda -, il risultato netto avrebbe registrato una crescita del 578%. I ricavi operativi sono stati pari a circa 15 miliardi (+8%), "trainati dalle performance operative e dalla marcata ripresa del polo passeggeri (+11% rispetto al 2022) e dal polo merci (+6%) in un difficile contesto logistico europeo". Ebitda a circa 2,2 miliardi (+1%), "in crescita del +14% al netto di partite straordinarie". Ebit a 338 milioni (+29%), "più di quattro volte rispetto al 2022 al netto di partite straordinarie". Sono state "oltre 12.000" le assunzioni, segnala l'azienda.