Entrate, soglie regime forfettario, chiarimenti

Il regime forfetario prevede una soglia di 85mila euro per il 2023. Nuovi soggetti possono entrare nel regime, con una causa di fuoriuscita immediata se i ricavi o compensi superano i 100mila euro. L'Agenzia delle Entrate fornisce dettagli sull'ultima circolare.

Chiarimenti delle Entrate su nuove soglie regime forfettario

Chiarimenti delle Entrate su nuove soglie regime forfettario

Il regime forfetario prevede ora una soglia non superiore a 85mila euro (Legge di Bilancio 2023). Tale requisito è applicabile già a partire dal 2023, consentendo la permanenza nel regime agevolato a chi lo aveva già adottato nel 2022 (Circolare n. 9/E del 2019) o l'ingresso di nuovi soggetti. È stata, inoltre, introdotta una speciale causa di fuoriuscita "immediata" dal regime forfetario, consistente nel superamento della soglia di 100mila euro di ricavi o compensi percepiti nel corso dell'anno. L'Agenzia delle Entrate ha illustrato in una nota i punti salienti dell'ultima circolare. Nel documento l'Agenzia fa il punto sulle conseguenze delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2023 al regime sostitutivo con aliquota fissa del 15%, riservato alle persone fisiche titolari di partita Iva che esercitano un'attività di impresa, arte o professione in forma individuale. In particolare, il regime è già applicabile ai contribuenti che nel 2022 hanno conseguito ricavi o compensi superiori a 65mila euro, ma inferiori a 85mila. Considerate le rilevanti modifiche normative, il contribuente che abbia optato per il regime ordinario non è tenuto a rimanere per l'intero triennio nello stesso regime.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro