Sabato 15 Giugno 2024

Eni avvia buyback, 1,6 miliardi entro aprile 2025

Parte nei prossimi giorni prima tranche

Quota Eni del Mef ceduta per 1,4 miliardi di euro

Quota Eni del Mef ceduta per 1,4 miliardi di euro

Sarà avviata nei prossimi giorni la prima tranche del nuovo programma di acquisto di azioni proprie di Eni. Lo annuncia il gruppo in una nota nella quale si spiega che la prima tranche riguarderà fino a un massimo di 6,4 milioni di azioni Eni (circa lo 0,2% del capitale sociale), per un esborso fino a un massimo di 150 milioni di euro e con la finalità di costituire la provvista azionaria a servizio della realizzazione del piano di azionariato diffuso 2024-2026, approvato dall'assemblea degli azionisti del 15 maggio 2024. Gli acquisti saranno eseguiti sull'Euronext Milan tramite un intermediario abilitato, che agirà in piena indipendenza anche in relazione alla tempistica delle operazioni, e formeranno oggetto di informativa al mercato nei termini e con le modalità di cui alla normativa vigente. Come comunicato il 24 aprile 2024 in occasione della presentazione dei risultati del primo trimestre 2024, Eni conferma che il programma di buyback 2024, da realizzarsi entro aprile 2025, ammonterà complessivamente a 1,6 miliardi di euro. Tale ammontare potrà essere incrementato, sulla base di eventuali upside, fino ad un massimo complessivo di 3,5 miliardi di euro. A valle quindi della prima tranche saranno avviate ulteriori fasi di acquisti destinate a completare il piano di buyback complessivo previsto.