Enav, 'raggiunta la carbon neutrality, primi nel settore'

'Impatto sulla comunità per oltre un miliardo di euro l'anno'

L'Enav ha raggiunto la carbon neutrality. La società che gestisce il traffico aereo civile in Italia è la prima al mondo, tra i fornitori di servizi per la navigazione aerea, a raggiungere questo obiettivo, attraverso l'abbattimento delle emissioni dirette e indirette generate dalle attività aziendali. L'annuncio è stato dato dall'amministratore delegato del gruppo Enav, Pasqualino Monti, durante la quinta edizione del Sustainability day della società. Complessivamente, rileva lo studio "True Value" presentato nel corso dell'evento, "tutte le azioni introdotte dal gruppo Enav, comprese quelle finalizzate all'abbattimento delle emissioni, hanno generato un impatto positivo sulla comunità per oltre un miliardo di euro in un solo anno". "Le attività di ottimizzazione delle rotte, nel 2022, hanno permesso di evitare un costo per la collettività pari a 41 milioni di euro", spiega la società. Attraverso l'implementazione del progetto "Free Route" le compagnie aeree che volano in Italia hanno percorso "oltre 16 milioni di km in meno, con un minor consumo di carburante pari a 65,3 milioni di kg e una riduzione delle emissioni pari a 206 milioni di kg di CO2 equivalente", rileva lo studio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro