Dl Energia, 350 milioni all'anno di incentivi a fotovoltaico

Alle Regioni per misure di compensazione all'installazione

Nasce un fondo per Regioni e Province Autonome con 350 milioni l'anno fino al 2032 per misure di compensazione e riequilibrio ambientale e territoriale a fronte dell'installazione di impianti fotovoltaici in aree idonee. Lo prevede il Dl Energia approvato dal Consiglio dei ministri. Il Fondo si alimenta con i proventi delle aste Ets di Co2 per 200 milioni annui, e con un contributo in capo ai produttori di energia da fonti rinnovabili che abbiano impianti di taglia superiore a quella domestica. Le imprese a forte consumo di energia elettrica, come quelle della chimica, del vetro e del tessile (circa 3.800) vengono incentivate a installare impianti a fonti rinnovabili: il Gse (Gestore dei servizi energetici, la società pubblica per la proimozione delle rinnovabili) potrà, per i primi tre anni, anticipare gli effetti della realizzazione di questi impianti, garantendo energia rinnovabile ad un prezzo in linea con i costi della tecnologia: l'energia anticipata potrà essere restituita nei successivi 20 anni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro