Borsa: Milano si conferma in rialzo (+0,85%) con Bper e Prysmian

Lo spread scende a 154 punti, il greggio spinge Saipem ed Eni

Si conferma in rialzo Piazza Affari nell'ultima ora di scambi, con l'indice Ftse Mib che sale dello 0,85% a 30.505 punti. In ulteriore calo a 154 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in ribasso di 7,9 punti al 3,72% e quello tedesco di 5,2 punti al 2,18%. In luce Bper (+3,9%) ed Mps (+2%), seguite a distanza da Unicredit (+0,55%), Banco Bpm (+0,4%) e Intesa (+0,37%). Acquisti su Prysmian (+3,29%), che rimbalza dopo lo scivolone della vigilia. Bene anche Terna (+3,24%), Saipem (+2,02%) ed Eni (+1,54%), spinte entrambe dal rimbalzo del greggio (+2,07% a 63,53 dollari al barile) e del gas (+2,74% a 31,65 euro al MWh) dopo l'attacco allo Yemen di Usa e Regno Unito nello Yemen. Pochi i segni meno, limitati a Stellantis (-0,66%), Cucinelli (-0,58%), Stm (-0,56%), Diasorin (-0,29%) e Tim (-0,11%). Rialzi modesti per Tenaris (+0,27%), Moncler (+0,26%), campari (+0,19%) e Ferrari (+0,13%).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro