Borsa, Milano in crescita dello 0,25% grazie a Moncler e alle banche

La Borsa di Milano registra alti e bassi, con il Ftse Mib in aumento dello 0,25%. Moncler, StM e i bancari sono in testa alle performance positive, mentre Amplifon, Campari e Leonardo sono in calo. Tim e Rai sono al centro dell'attenzione per le decisioni del board.

Borsa: Milano in rialzo dello 0,25% con Moncler e le banche

Borsa: Milano in rialzo dello 0,25% con Moncler e le banche

La Borsa di Milano, insieme alle altre Piazze europee, sta attraversando un periodo altalenante nelle prime fasi degli scambi. Il Ftse Mib registra un aumento dello 0,25% (30.169 punti), mentre lo spread tra i Btp e i Bund scende al di sotto dei 158 punti, così come il rendimento del decennale italiano che si attesta al 3,88%. Tra le aziende quotate, Moncler (+2,3%) sta ottenendo buoni risultati grazie all'aumento delle vendite di Richemont. In cima alla lista delle performance positive troviamo anche StM (+2,25%) e le banche, con Bper che registra un aumento del 2,19%. Mps segna un incremento dell'1,04% e Unicredit (+1%). Orcel, da Davos, ha smentito l'interesse per la Popolare Sondrio, che invece registra un aumento del 2,75% a seguito di ipotesi di manovre riguardanti il 10% del capitale con una banca d'affari statunitense. Questa manovra sembra essere finalizzata a favorire l'eventuale ascesa di un'altra grande banca italiana, che il Sole 24 Ore identifica proprio in Unicredit. Al contrario, Amplifon (-2,3%), Campari (-1,8%) e Leonardo (-1,17%) sono in calo. L'attenzione è rivolta anche a Tim (-0,87%), che oggi si riunisce per approvare la procedura sulla lista del consiglio di amministrazione. Inoltre, si attende il consiglio della Rai, che ha in discussione anche il dossier Rai Way (-0,98%).
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro