Borsa: Milano debole (-0,6%) con l'Europa dopo Wall street

Vendite sulle banche, scivola Madrid con Grifols

Mercati azionari del Vecchio continente fiacchi dopo l'avvio di Wall street: la Borsa di Londra tiene sulla parità, mentre Parigi e Francoforte cedono mezzo punto percentuale, con Milano in calo dello 0,6%. Molto debole Madrid, che oscilla attorno a perdite del 2% dopo che il gruppo spagnolo degli emoderivati Grifols è crollato fino al 40% con la pubblicazione del rapporto dall'hedge fund Gotham City Reserch che accusa l'impresa farmaceutica di falsificare i conti e occultare il debito reale. Grifols ha rigettato le accuse, ma il titolo cede il 27% a 10,3 euro. Gli operatori sembrano guardare in particolare all'inflazione Usa (giovedì) e a quella cinese (venerdì) con un'attenzione particolare alle banche centrali, in attesa del taglio dei tassi della Fed nella prima parte dell'anno. Calmo lo spread che si muove attorno ai 166 punti dell'avvio. In questo clima in Piazza Affari molto bene Pirelli che sale del 3% a 5,13 euro dopo che Marco Tronchetti Provera ha rafforzato la presa, in brusco calo Banco Bpm (-5%), Bper e Mps, che cedono oltre quattro punti. Male anche Unicredit in ribasso del 2%.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro