Borsa: Milano debole (-0,26%) con le banche, corre Pirelli

Poco mossa Tim con ipotesi Poste Vita. In rialzo Snam

La Borsa di Milano dopo un avvio in rialzo , mette la retromarcia e cede lo 0,26% con il Ftse Mib a 30.491 punti. A pesare sull'indice le vendite sui bancari con Mps (-3%) , Banco Bpm (-2,19%) e Bper (-2,17%) sotto pressione mentre lo spread tra Btp e Bund si riavvicina a 170 punti e il rendimento del decennale italiano sale al 3,87%. Sempre tonica Pirelli (+2,21%) con Marco Tronchetti Provera che ha rafforzato la presa tramite la sua holding Mtp e insieme a Camfin, di cui è l'azionista di maggior peso. Con un'operazione che coinvolge l'intera catena di controllo del gruppo e la Longmarch dell'imprenditore cinese Niu, da oltre 20 anni partner industriale di Tronchetti e azionista sia di Camfin sia di Pirelli, la Mtp porta il controllo indiretto sul gruppo al 20,58% dall'attuale 14,1% Poco mossa Tim (-0,07%) dalle ipotesi di stampa che vedrebbero Poste Vita pronta all'ingresso nella Netco con il fondo F2i. Poste cede lo 0,34%. Tra gli altri, acquisti su Snam (+1,39%).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro