Borsa: Milano chiude stabile (+0,03%), sprint di Mediobanca

Brillanti Ferrari e Saipem, cedono Amplifon, Interpump, Moncler

Piazza Affari ha chiuso la seduta poco sopra la parità (Ftse Mib +0,03% a 30.337 punti) in prima fila rispetto altre piazze finanziarie europee. In ripresa gli scambi per oltre 2,11 miliardi di euro di controvalore, 400 milioni in più rispetto alla vigilia, quando era chiusa New York per il Martin Luther King Day. In calo a 156,6 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in rialzo di 2,3 punti al 3,82% e quello tedesco di 2,5 punti al 2,25%. maglia rosa a Mediobanca (+2,4%), che ha presentato oggi Premiere, la nuova unità dedicata al risparmio delle famiglie che prende il posto di CheBanca! In luce anche Ferrari (+1,85%), che secondo gli analisti di Bloomberg Intelligence realizza un margine operativo lordo per auto pari a 6 volte quello di Porsche. Rimbalzo di Saipem (+1,73%) il cui prezzo obiettivo è stato rialzato del 21% a 1,7 euro da parte degli analisti di Mediobanca. Sotto pressione Amplifon (-3,11%), al secondo ribasso consecutivo dopo aver raggiunto il 12 gennaio il massimo dalla scorso 5 luglio. Difficoltà anche par Interpump (-1,94%) e Moncler (-1,68%), quest'ultima sulla scia dello scivolone di Hugo Boss (-8,97% a Francoforte), frenata dalla trimestrale. In ordine sparso Generali (+1,31%), Mps (+0,87%), Unicredit (+0,8%), Unipol (+0,15%), Bper (-0,47%), Banco Bpm (-0,29%) e Intesa (-0,26%). Acquisti su Tim (+0,64%) ed Stm (+0,49%), deboli Snam e Italgas (-0,47%), insieme ad Eni (-0,43%).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro