Borsa, Milano cede, Europa in rosso, cala il lusso

La Borsa di Milano chiude in calo (-1,39%), in linea con i principali listini europei. Pesano l'incertezza sui tassi e le tensioni geopolitiche. Moncler e Cucinelli soffrono, mentre brilla Leonardo. Spread in rialzo a 167 punti.

Borsa: Milano chiude in rosso con l'Europa, scivola il lusso

Borsa: Milano chiude in rosso con l'Europa, scivola il lusso

La Borsa di Milano chiude in calo dell'1,39%, in linea con i principali listini europei. La causa è l'incertezza sui futuri tagli dei tassi d'interesse da parte delle banche centrali e le tensioni geopolitiche. A Piazza Affari il settore del lusso soffre con Moncler (-4,5%) e Cucinelli (-3,6%), dopo che gli analisti di Ubs hanno previsto un 2024 debole. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 167 punti, con il rendimento del decennale italiano al 3,69%. Seduta difficile anche per il comparto tecnologico, con Stm che cede il 3,5% e Prysmian il 3%. Vendite anche per Diasorin e Stellantis (-3,4%) e Tim (-3,2%). Il rialzo del prezzo del gas penalizza le utility: Erg lascia sul terreno il 2,3%, Hera (-1,8%), Italgas (-1,4%), Enel (-1,2%), Snam (-1%) e A2a (-0,3%). Nel settore dell'energia, il petrolio segna un deciso rialzo, mentre Saipem è positiva (+0,1%) e Eni (-0,7%) e Tenaris (-0,6%) sono in calo. Il comparto finanziario è negativo, anche se non registra particolari scossoni. Tra le banche, Mps (+1,6%) e Banco Bpm (+0,02%) sono in controtendenza rispetto al listino, mentre Unicredit (-0,7%), Bper (-0,6%) e Intesa (-0,1%) sono in flessione. Nel listino principale spicca Leonardo (+1,3%). Tra i titoli a minor capitalizzazione, Eprice vola (+20%), mentre De Longhi (-6%) e Tod's (-5,6%) soffrono.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro