Borsa europea incerta dopo Wall Street, Milano -0,3%

Le Borse europee incerte dopo Wall Street, inflazione Usa accelera. Investitori cercano indizi per politica monetaria. Euro scende a 1,0953 sul dollaro. Stoxx 600 sale dello 0,1%. Parigi positiva, Milano, Francoforte, Madrid in calo. Banche e assicurazioni pesano sui listini. Rendimenti titoli di Stato in calo. Piazza Affari: Iveco in corsa, Mps in fondo al listino.

Borsa: l'Europa incerta dopo Wall Street, Milano -0,3%

Borsa: l'Europa incerta dopo Wall Street, Milano -0,3%

Le Borse europee continuano ad essere incerte dopo l'avvio di Wall Street e con l'inflazione negli Stati Uniti che accelera. Gli investitori sono alla ricerca di indizi sulle prossime mosse delle banche centrali in materia di politica monetaria, ma l'ipotesi di un taglio dei tassi sembra allontanarsi. Le tensioni geopolitiche sono anche al centro dell'attenzione. Sul fronte valutario, l'euro si deprezza a 1,0953 sul dollaro. L'indice d'area Stoxx 600 registra un aumento dello 0,1%. Parigi è in territorio positivo (+0,1%), mentre Milano (-0,3%), Francoforte (-0,1%) e Madrid (-0,06%) sono in calo, e Londra amplia la sua flessione (-0,5%). I listini sono penalizzati dalle banche (-1%) e dalle assicurazioni (-0,1%), mentre si osservano i prossimi ricavi in relazione all'andamento dei tassi d'interesse. In calo anche il settore farmaceutico (-0,3%) e le utility (-0,2%), quest'ultime influenzate dal calo del prezzo del gas del 0,7% a 30,7 euro al megawattora. L'energia registra una leggera diminuzione (-0,1%), mentre il petrolio è in aumento. Il WTI sale del 2,1% a 72,9 dollari al barile e il Brent raggiunge i 78,3 dollari (+1,9%). Il settore del lusso è in calo (-0,4%), con gli analisti che prevedono un 2024 debole. Il comparto automobilistico registra una seduta positiva (+0,5%), mentre il settore tecnologico è in aumento (+0,7%). I rendimenti dei titoli di Stato sono nuovamente in calo. Lo spread tra i BTP e i Bund si attesta a 157 punti, con il tasso del decennale italiano che scende di cinque punti base al 3,79%. Anche il titolo tedesco registra una diminuzione di 3 punti base al 2,21%. In calo anche la Spagna al 3,12% e la Grecia al 3,26%. A Piazza Affari, continua la crescita di Iveco (+6,7%), con gli analisti che la promuovono. In aumento anche Cucinelli (+2,5%), Pirelli (+2,3%), Leonardo (+2%) e Ferrari (+1,4%). Amplifon (+0,9%) e Campari (+0,7%) sono in luce. In fondo al listino, Mps (-3,5%) è in calo. Male anche Saipem (-2,6%) e A2a (-2,3%).
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro