Borsa europea in crescita, Milano +0,6% in attesa di Wall Street

Borse europee in rialzo grazie all'attesa di un taglio dei tassi nel 2024 e alle tensioni geopolitiche. Petrolio e gas in aumento. Euro in calo.

Borsa: l'Europa in rialzo attende Wall Street, Milano +0,6%

Borsa: l'Europa in rialzo attende Wall Street, Milano +0,6%

Le borse europee sono in aumento a metà seduta in previsione dell'apertura di Wall Street, dove i future sono in calo. Dopo i dati sull'inflazione e le dichiarazioni di Christine Lagarde, gli investitori stanno nuovamente scommettendo su un taglio dei tassi nel 2024. Le tensioni geopolitiche sono anche sotto i riflettori, a seguito dell'attacco in Yemen contro i ribelli Houthi, che ha portato a un aumento del prezzo del petrolio e del gas. Sul fronte valutario, l'euro si è abbassato a 1,0949 sul dollaro. L'indice Stoxx 600 ha registrato un aumento dello 0,7%. Parigi e Madrid sono in positivo (+0,8%), così come Londra (+0,7%), Milano e Francoforte (+0,6%). I principali listini sono sostenuti dal settore dell'energia (+2%), con il prezzo del petrolio che sta risalendo. Il Wti è salito a 75,2 dollari (+4,3%) e il Brent ha superato gli 80 dollari (+4,2%). In crescita anche il settore bancario (+0,9%), le assicurazioni (+0,7%) e le utility (+0,4%), queste ultime con il prezzo del gas che registra un aumento del 3,2% a 31,8 euro al megawattora. Il settore del lusso ha registrato vendite (-1%), con gli analisti che prevedono un 2024 debole. Burberry (-9%), Kering (-2,6%) e Lvmh (-1,7%). I titoli di Stato hanno ridotto il calo dei rendimenti. Lo spread tra i Btp e i Bund è salito a 156 punti, con il tasso del decennale italiano che è sceso di tre punti base al 3,77%. Anche il Bund è in calo, attestandosi al 2,2% (-2 punti), così come i titoli di Spagna al 3,12% (-3 punti) e della Grecia al 3,23% (-4 punti). A Piazza Affari, Safilo è in rialzo (+9,7%) dopo il rinnovo della licenza con Hugo Boss, così come Saipem (+3,1%). In evidenza Mps e Bper (+2,3%), Terna (+2,2%), con Barclays che ha alzato il target price, e Iveco (+2,1%). Il settore del lusso è debole, con Moncler (-0,3%) e Cucinelli (-0,1%). Vendite anche su Banco Bpm e Pirelli (-0,4%).
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro