BdM Banca torna all'utile nel 2023 a 9,87 milioni

Contro perdita di 45,3 milioni del 2022

BdM Banca torna all'utile nel 2023 a 9,87 milioni

BdM Banca torna all'utile nel 2023 a 9,87 milioni

BdM Banca (ex Banca Popolare di Bari) torna all'utile nel 2023. "A tre anni dall'acquisizione da parte di Mediocredito Centrale - spiega una nota - l'esercizio si chiude con un ritorno all'utile netto, pari a 9,87 milioni di euro (contro la perdita di 45,3 milioni dell'anno precedente) a conferma dell'inversione di tendenza già emersa nei precedenti trimestri del 2023, del ritorno alla redditività e alla crescita (+36%) dei finanziamenti a medio-lungo termine a famiglie e piccole/medie imprese a sostegno dell'economia reale del Mezzogiorno". In particolare il risultato è stato raggiunto "pur registrando ancora 10,2 milioni di euro di ulteriori accantonamenti netti a Fondi rischi e oneri connessi in gran parte alla legacy della precedente gestione". Il gruppo ha realizzato così una "crescita del margine di interesse (+34,0%), pari a 197,21 milioni di euro al 31 dicembre 2023 (147,13 milioni di euro a fine esercizio precedente), anche grazie ai maggiori impieghi netti verso la clientela per circa 263 milioni di euro. La banca segnala anche una flessione dell'npl ratio lordo e netto, pari, rispettivamente, al 9,0% (9,9% a fine 2022) e al 4,6% (5,2% a fine 2022), e dell'incidenza dei crediti verso clientela in Stage 2 che passa dal 12,9% di fine 2022 al 10,1% al 31 dicembre 2023. In crescita i coefficienti di solidità patrimoniale: Cet1/Tier1 ratio, pari al 10,96% (9,65% fully phased al 31 dicembre 2022).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro