Abi all'Ue, 'necessarie norme semplificate e flessibili'

Patuelli in missione a Bruxelles, presenta priorità del settore

Abi all'Ue, 'necessarie norme semplificate e flessibili'

Abi all'Ue, 'necessarie norme semplificate e flessibili'

"Ora che il focus" in Europa "deve necessariamente spostarsi sulla competitività e la crescita c'è bisogno non di una deregolamentazione, ma di un sistema normativo e regolatorio più semplice, efficiente ed anche flessibile perché la natura senza confini del digitale e l'evoluzione della fintech chiedono un rapido adeguamento alla situazione in continuo cambiamento". Lo scrive l'Associazione bancaria italiana nel documento 'Le banche motori della competitività europea' consegnato e illustrato dal presidente della stessa Abi, Antonio Patuelli, in occasione degli incontri istituzionali a Bruxelles sulle priorità del settore bancario europeo in vista delle Europee di giugno. "Crediamo che le istituzioni europee dovrebbero avviare una valutazione globale del quadro normativo esistente per verificare l'impatto e l'efficienza dei regolamenti, non solo in termini di stabilità e resilienza, ma soprattutto in ragione degli obiettivi di efficacia, competitività e sostegno alla crescita sostenibile in Europa", osserva l'Abi, evidenziando che questo lavoro "dovrebbe precedere l'esame di qualsiasi eventuale nuova proposta legislativa nel settore dei servizi finanziari".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro