A Portrait Milano e Melpignano premi Confindustria Alberghi

Premiati l'albergo milanese e l'imprenditore di Borgo Egnazia

La consegna dei 'premi Confindustria Alberghi 2023', iniziativa per "ricordare due figure fondamentali dell'industria alberghiera italiana", Ferruccio Fabri fondatore di Starhotels e Roberto Wirth dell'Hassler di Roma, ha concluso l'assemblea dell'associazione degli albergatori. "A vincere il premio per la struttura che ha meglio saputo rappresentare lo stile italiano il Portrait Milano, ritirato da Valeriano Antonioli, ceo Lungarno Collection, mentre il riconoscimento all'imprenditore che ha meglio interpretato innovazione e mercato è andato ad Aldo Melpignano fondatore e amministratore delegato di Egnazia Ospitalità Italiana". Il premio a Portrait Milano perchè, spiega l'associazione, "rappresenta la concezione contemporanea di una struttura alberghiera aperta e integrata nel dialogo fra viaggiatore territorio e comunità residente. L'impegno sullo sviluppo immobiliare di Lungarno Hotels per Portrait, ha trasformato un'area artistica chiusa in un nuovo luogo di riferimento per la città e per il turismo del Paese. Mentre con Aldo Melpignano il riconoscimento va ad "un imprenditore che con le sue scelte ha saputo anticipare i tempi e creare una realtà che ha portato valore al territorio e all'Italia turistica. Con il progetto ospitalità italiana si candida sostenere e promuovere il modello Italia nel turismo internazionale".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro