300 milioni per l'edilizia sociale, Il Fei e Cdp si impegnano

Il Fondo europeo per gli investimenti del gruppo Bei sceglie l'Italia per il suo primo investimento, con una particolare attenzione agli studenti. 300 milioni per sviluppare infrastrutture abitative con impatto su inclusione e rigenerazione urbana. 10mila posti letto per studenti e soluzioni abitative ESG per anziani.

Il Fei con Cdp impegnano 300 milioni nell'edilizia sociale
Il Fei con Cdp impegnano 300 milioni nell'edilizia sociale
Parte il primo programma nazionale di edilizia sociale del Fondo Europeo per gli Investimenti del Gruppo BEI, che ha scelto l'Italia, con una particolare attenzione agli studenti, per il suo primo investimento. Il FEI ha sottoscritto con CDP Real Asset SGR un'intesa per co-investire complessivamente 300 milioni nello sviluppo delle infrastrutture abitative, che, insieme al Fondo Nazionale dell'Abitare Sociale, permetterà di sostenere progetti immobiliari con un impatto diretto sul territorio italiano in termini di inclusione e rigenerazione urbana. Il FEI svolgerà un duplice ruolo nei confronti del FNAS: consulente per l'identificazione e valutazione delle opportunità di investimento e, successivamente, co-investitore nei fondi individuati. Tra gli obiettivi principali della prima fase di investimenti del FNAS, come sottolinea una nota, c'è il sostegno alla realizzazione di circa 10mila nuovi posti letto per studenti, in particolare per rispondere alle esigenze dei fuori sede nelle principali città universitarie, oltre all'avvio di soluzioni abitative con forte attenzione ai principi ESG (Environmental, Social, Governance) rivolte agli anziani autosufficienti.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro