Martedì 23 Aprile 2024

Ue, via libera alla nuova Pac. Più flessibilità

Approvata la nuova Politica Agricola Comune a Bruxelles, nonostante proteste dei coltivatori. La Pac rivista accoglie proposte verdi e riduce oneri amministrativi, con flessibilità ambientale e incentivi. Il governo italiano benedice le modifiche.

Ue, via libera alla nuova Pac. Più flessibilità

Ue, via libera alla nuova Pac. Più flessibilità

Via libera alla nuova Politica Agricola Comune, la cosiddetta Pac. Il testo, riveduto e corretto dopo le proteste dei coltivatori, è stato approvato ieri ai Bruxelles dai rappresentanti dei Ventisette. Ma la decisione non è stata sufficiente a fermare i trattori che ieri hanno di nuovo invaso le strade di Bruxelles, lanciando petardi e letame, bruciando copertoni e balle di fieno, a pochi passi dalla sede dove erano riuniti i ministri dell’Agricoltura dell’Ue. Eppure la nuova versione della Pac accoglie molte delle proposte arrivate dal mondo verde. E non a caso, ieri, l’approvazione è stata accolta con favore della Coldiretti e benedetta dal governo italiano, che si è intestato una buona parte delle modifiche. Le novità, in effetti, non mancano. Sono stati ridotti gli oneri amministrativi e prevista una maggiore flessibilità nel rispetto dei vincoli ambientali. Il tutto condito con una lunga serie di esenzioni e incentivi sugli obblighi di maggese, rotazione delle colture e copertura del suolo necessari a ricevere i fondi Ue. Previste anche deroghe temporanee in caso di siccità e inondazioni. Gli Stati membri avranno maggiore flessibilità nel decidere quali suoli proteggere e in quale stagione, sulla base delle specificità nazionali e regionali. Soddisfatto il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida: "Revisione fortemente voluta dal nostro governo, che permetterà all’Europa di avere un’agricoltura più giusta e più rispettosa del ruolo dell’agricoltore".

Antonio Troise

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro