Lunedì 15 Aprile 2024

Sconto in fattura. C’è tempo fino al 4 aprile

Slitta il termine per inviare le comunicazioni relative agli incentivi in edilizia del 2023, con un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate. La nuova scadenza presumibilmente fissata per il 4 aprile, su richiesta dei commercialisti.

Sconto in fattura. C’è tempo fino al 4 aprile

Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle Entrate

Venti giorni di tempo in più per cittadini e imprese che stanno usufruendo degli incentivi in edilizia – dal Superbonus alle altre agevolazioni per ristrutturare gli immobili all’insegna dell’efficientamento energetico e per la protezione antisismica – per inviare le comunicazioni relative allo sconto in fattura e alla cessione del credito in merito ai costi sostenuti nel 2023: si va, infatti, verso lo slittamento del termine del 16 marzo, attraverso un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini. Ad annunciarlo è il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti Elbano de Nuccio, dopo aver ricevuto "conferme" dal ministro e dal viceministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti e Maurizio Leo in merito alle "richieste della nostra categoria" di rinviare la scadenza che, "presumibilmente", sarà fissata nella giornata del "4 aprile" prossimo. Una novità che arriva mentre il decreto sul Superbonus, con le ultime norme, è alle ultime battute dell’esame in Senato per esser approvato definitivamente senza modifiche. I professionisti avevano invocato già da settimane "un’adeguata proroga" del termine per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle spese.

Red. Eco

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro