Giovedì 18 Aprile 2024

Sale la ricchezza delle famiglie. Boom dei Btp

La ricchezza finanziaria degli italiani nel 2023 supera i 5.200 miliardi, con un aumento annuo di 80 miliardi. Cresce l'interesse per investimenti redditizi come Btp, Bot e azioni. Meno liquidità sui conti correnti ma propensione al risparmio intatta.

Sale la ricchezza delle famiglie. Boom dei Btp

Sale la ricchezza delle famiglie. Boom dei Btp

Nel 2023 la ricchezza finanziaria degli italiani ha superato i 5.200 miliardi, una cifra quasi doppia rispetto al nostro debito pubblico, con un incremento annuo di 80 miliardi e di oltre 550 miliardi rispetto al 2019. Cresce la voglia di rendimenti e si torna a guardare con interesse alla profittabilità degli investimenti in Btp e Bot e anche a quella più spinta del comparto azionario. A fotografare l’andamento dei risparmi delle famiglie è la Fabi, il sindacato autonomo dei bancari italiani, in un’analisi che fa il punto sugli ultimi cinque anni, dal pre-Covid alla fiammata dell’inflazione. Nel corso del 2023 la ricchezza finanziaria ha raggiunto il picco di 5.216 miliardi (il dato è di settembre 2023), rispetto ai 5.138 miliardi di fine 2022, con un incremento dell’1,51%. Ma guardando agli ultimi cinque anni l’aumento è vicino al 12%, che significa 552,5 miliardi accantonati dalle famiglie italiane tra il 2019 e il 2023.

Dai dati emerge meno liquidità sui conti correnti ma una propensione al risparmio intatta, con una ricerca di maggiori rendimenti, anche a costo di rischi più elevati. Lo scorso anno, infatti, i conti correnti e contanti si sono asciugati per quasi 61 miliardi (-3,73%), scendendo a 1.572 miliardi (anche se rispetto al 2019 si registra un aumento complessivo dell’8,3%).

Ma dopo le distanze prese negli ultimi anni, i risparmiatori tornano a guardare con interesse a investimenti redditizi: nei primi 9 mesi del 2023, tra azioni, titoli obbligazionari e fondi comuni le famiglie italiane hanno accumulato oltre 144 miliardi in più sotto forma di risparmio. Sono in particolare i Btp e Bot e altre obbligazioni a registrare la crescita maggiore: +44,3% a 375,2 miliardi a settembre 2023, mentre nel quinquennio l’aumento raggiunge circa il 40%.

Alberto Levi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro