La stangata di Natale 2023: dalla carta alla tavola, i conti delle feste

I rincari calcolati dall’ufficio studi di Federconsumatori. Regali, quali sono le tendenze in Europa

Roma, 11 dicembre 2023 - La stangata di Natale non risparmia nemmeno la carta da regalo

Secondo l’ultima indagine di Federconsumatori l’aumento medio dei prezzi si assesterebbe sul 10,2% rispetto al 2022. A registrare i rincari più elevati sono gli addobbi natalizi (+19%), i regali di ultima generazione (+14%) e i prodotti alimentari (+12%).

Secondo le prime stime effettuate dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, la spesa media a persona, tra chi effettuerà acquisti, sarà di 169,00 euro (dato pressoché invariato rispetto allo scorso anno). Ma cresce del 7,2% rispetto al 2022 la percentuale di cittadini che non farà alcun regalo.

Regali di Natale 2023: i rincari partono dalla carta
Regali di Natale 2023: i rincari partono dalla carta

Regali di Natale, l’andamento degli acquisti in Europa

Secondo “Shopping natalizio 2023: comportamento d'acquisto a confronto in Europa”, lo studio condotto da ShopFully e Offerista in diversi Paesi, per i consumatori europei l'aumento dell'inflazione è la preoccupazione più grande in vista dello shopping natalizio. Ma gli italiani non intendono astenersi dal tradizionale shopping natalizio: solo il 18% degli intervistati in Italia rinuncerà ai regali di Natale a causa del ridotto potere di acquisto, un dato in linea con la media europea (20,06%).

Cosa preferiscono gli italiani

Tra le categorie di acquisto preferite dagli italiani primeggia la moda: abbigliamento, scarpe, accessori e articoli sportivi sono i regali che il 51% dei consumatori italiani acquisterà per questo Natale, mentre il 44% dichiara di preferire la categoria gastronomica, spaziando dal cibo alle bevande. Non mancheranno sotto l'albero i giocattoli, scelti da quasi il 34% degli intervistati in Italia.

Che cosa guida gli acquisti

Le famiglie italiane in questo momento dell'anno sono anche le più prudenti: a guidare lo shopping natalizio per circa un italiano su due, l'attenta valutazione del rapporto qualità/prezzo e la ricerca delle migliori promozioni, in linea con la Francia (49,37%) e seguito dalla Spagna (39,58%) e la Romania (38,87%). 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro