Domenica 23 Giugno 2024

Qn Distretti: il design del futuro. Esperti a confronto

A Milano il primo appuntamento con il ciclo di incontri promosso dai nostri quotidiani. Si potrà seguire in presenza e online

Qn Distretti

Qn Distretti

Giovedì 13 aprile Milano (a partire dalle 18) ospiterà il primo appuntamento del ciclo 2023 “Le sfide dei territori e dei distretti italiani: qn incontra i protagonisti delle filiere”.

Le testate del gruppo Qn Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno inaugurano un nuovo ciclo di incontri per approfondire l'impatto socio-economico nella struttura organizzativa e nei processi di produzione nelle principali filiere di produzione regionali, creando un’opportunità per le istituzioni, le associazioni e le aziende di offrire il proprio riscontro sugli strumenti regionali a supporto dell’innovazione delle pmi, e segnalare esigenze e suggerimenti ai decisori.

Approfondimenti

Sarà l'occasione per parlare di innovazione quale volano per la competitività delle imprese, individuare i temi strategici, produrre idee e progetti e proporre soluzioni e servizi innovativi.

Verranno, inoltre, presentate le politiche di sviluppo dell’Unione Europea, che si sono poste l'obiettivo di far leva sull’innovazione e la sostenibilità per spingere le imprese e gli Enti a realizzare prodotti innovativi, rendere i processi produttivi più intelligenti ed efficienti, sviluppare progetti di pianificazione strategica di gestione del territorio, cogliere le opportunità derivanti dalle scienze emergenti e incrementare la domanda di alta formazione.

I distretti, infatti, rappresentano uno dei maggiori punti di forza del sistema produttivo italiano e si configurano come sistemi locali omogenei, caratterizzati da un'elevata concentrazione di imprese industriali, prevalentemente di piccola e media dimensione, e dall'elevata specializzazione.

Editoriale Nazionale

Le testate del Gruppo Editoriale Nazionale, da sempre leader nelle proprie aree di diffusione per autorevolezza, storicità e legame con il territorio diventano, così, un partner efficace e qualificato per supportare l’attività di crescita e sviluppo delle realtà industriali dei distretti.

Gli incontri, previsti sia in presenza che digital e moderati dal responsabile di Qn Economia Sandro Neri, troveranno in tutti i canali del newsbrand un importante veicolo di informazione e condivisione.

L’incontro

Il primo incontro Il design del futuro: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del made in italy, organizzato da Agnese Pini - direttrice di Qn Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno - e ospitato alle 18 nella prestigiosa sede Ied - Istituto Europeo di Design di via Sciesa a Milano, sarà l’occasione per dare voce ai principali attori e ai protagonisti delle specifiche realtà industriali che costituiscono il tessuto produttivo alla base dello sviluppo dell’intera economia italiana, in un confronto al termine del quale è previsto un incontro conviviale di networking.

Qn Distretti
Qn Distretti

Gli esperti

“Milano è la casa del Design e il design è di casa a Milano, tanto da renderla la vera capitale nel mondo per questo settore, lo vediamo anche dal fermento e dal seguito, anche internazionale, che ha la settimana che è alle porte, quella del Salone del Mobile e della Milano Design Week, dedicata proprio al ‘ben fatto’, al progetto e al Made in Italy. Un settore fondamentale per l’economia della nostra città, oltre che a livello nazionale, capace di creare lavoro, innovazione e anche di cogliere nuove sfide, come sono ad esempio la sostenibilità e la formazione delle nuove generazioni, necessaria per ridurre il più possibile il mismatch tra domanda e offerta nel mondo del lavoro”. Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico del Comune di Milano con delega a Moda e Design.

“Il ruolo della formazione nel Design raccoglie più che in altri settori la sfida della "filiera" e del “distretto”, elementi che continuano a giocare un ruolo centrale per l’economia del nostro Paese, in Europa e nel mondo - dichiara Riccardo Balbo, Direttore Accademico del Gruppo IED. - Formare generazioni di cittadini e professionisti nutriti con valori, competenze e pensiero critico, in grado di immaginare domande nuove prima che soluzioni innovative, va di pari passo con il riconoscimento che il modello delle scuole di Design legate ai distretti debba essere valorizzato e promosso.”

“Secondo la nostra Indagine Be-Italy, complessivamente le aziende ed i prodotti italiani godono di una valutazione positiva sia in assoluto (8 su 10 molto o abbastanza positive) sia nei confronti delle altre aziende dei mercati europeo, asiatico e nordamericano. - commenta Nicola Neri, CEO Ipsos - Moda, enologia e turismo sono i settori nei quali viene riconosciuta l’alta qualità dei prodotti italiani, seguono poi l’agroalimentare ed arte e cultura. L’Italia è il paese per antonomasia della moda e del design con uno dei patrimoni monumentali più grandi al mondo ed una ottima offerta enogastronomica. L’italianità di un prodotto è molto importante e rappresenta un enorme valore nel mondo. Ma nel percepito, quand’è che un prodotto è italiano? In primis quando è lavorato/finito in Italia ed in secondo luogo quando la materia prima italiana. Questo porta alcuni settori ad essere considerati Made in Italy per definizione, le eccellenze italiane: moda, design, agroalimentare. La comunicazione di certi brand ha sedimentato in modo forte e inequivocabile, finendo per rappresentare l’italianità nel mondo”.

"BPER Banca è sempre attiva nel sostenere la crescita delle aziende, attraverso una rete di strutture centrali, centri imprese, filiali e specialisti dedicati. – aggiunge Davide Vellani, Responsabile Direzione Imprese e Global Transaction, BPER Banca, main partner di tutto il ciclo Qn Distretti -. Vogliamo intercettare le occasioni di sviluppo che via via si presentano negli scenari economici, per esempio le opportunità offerte dal PNRR e dai mercati internazionali, che esprimono potenziali che vogliamo intercettare insieme ai nostri clienti. Il Design coniugato con la Sostenibilità può essere in questo senso un settore chiave su cui stimolare il rilancio del Made in Italy".

"Il 95% delle imprese ha meno di dieci addetti. L’artigianato è sempre più un elemento trainante del nostro paese. Il Made in Italy, che coniuga da sempre creatività e qualità, produzione industriale e artigianato, è un processo creativo che ha nella ideazione e nel “saper fare” il proprio cardine e nel quale la scuola italiana eccelle, grazie al bagaglio culturale implicito presente nel nostro Paese" - prosegue Mauro Sangalli, Segretario Generale Casartigiani Lombardia, partner dell’appuntamento milanese.

“In Italia abbiamo bisogno di nuovi modelli distrettuali, non solamente legati alle logiche territoriali, ma in grado di unire sostenibilità, know how e innovazione tecnologica. – afferma Luca Raffaele, Direttore Generale NeXt - Nuova Economia per Tutti - Il Distretto Diffuso rappresenta una possibile soluzione a questa sfida e un metodo di lavoro delle Comunità dove profit e non profit si incontrano per lavorare insieme."

“Oggi il sistema produttivo cerca sempre di più addetti specializzati – conclude Ilenia Brenna, Direttore Enaip Cantù-Como –. Il ruolo della formazione professionale oggi è più che mai fondamentale per formare Tecnici che possano essere capaci di realizzare prodotti di eccellenza all’interno delle aziende leader del settore del mobile.”

Gli incontri sono aperti al pubblico, previa iscrizione al link quotidiano.net/distretti/design dove sarà possibile assistere anche alla diretta streaming.

Main partner - BPER Banca

Partner - Casartigiani

In collaborazione con Asvis - Ied - Ipsos

Il programma

Saluto di benvenuto

Alberico Guerzoni, direttore IED Milano

INTRODUZIONE

Armando Stella, vicedirettore QN Il Giorno

Agnese Pini (direttrice QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno e Luce!) dialogherà con Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano, Nicola Neri, CEO Ipsos - gli scenari del Made in Italy: fotografia del presente e prospettive future

TAVOLA ROTONDA

Riccardo Balbo, Direttore Accademico Gruppo IED – discipline, distretti, design: didattica e giovani tra mercati professionali e innovazione

Ilenia Brenna, Direttore Enaip Cantù-Como - formazione qualificata professionale e servizi professionali: le competenze fondamentali per passare dall’idea creativa alla concretezza dell’oggetto, in collaborazione con oltre 300 aziende

Luca Raffaele, Direttore Generale NeXt - Nuova Economia per Tutti - innovazione sociale e responsabilità sociale condivisa

Mauro Sangalli, Segretario Generale Casartigiani Lombardia - gli artisti del made in italy: il 95% delle imprese ha meno di dieci addetti. L’artigianato è sempre piu’ un elemento trainante del nostro Paese

Davide Vellani, Responsabile Direzione Imprese e Global Transaction, BPER Banca – quali sono gli strumenti finanziari creati per sostenere le imprese e il Made in Italy

MODERA Sandro Neri, Responsabile QN Economia

Location: IED Milano - Aula S10 - via Sciesa, 4

Appuntamento alle 18

Seguirà cocktail di networking