Domenica 16 Giugno 2024

Poste, ricavi a 3 miliardi Cresce l’utile

Poste, ricavi  a 3 miliardi  Cresce l’utile

Poste, ricavi a 3 miliardi Cresce l’utile

Poste Italiane chiude i conti del primo trimestre 2023 con ricavi che salgono oltre quota tre miliardi, in aumento dell’8,1% rispetto allo stesso periodo del 2022. L’utile netto è di 540 milioni (+9,4%), mentre il risultato operativo è di 767 milioni, in crescita del 11,2% grazie al contributo positivo di tutti i business. Procede il percorso di trasformazione e crescita tracciato dall’ad Matteo Del Fante che, in vista dell’assemblea che lo confermerà alla guida dell’azienda, guarda ai prossimi tre anni di mandato e al nuovo piano strategico atteso entro il 2023: "I risultati del primo trimestre – dice – sono molto solidi e offrono una visibilità significativa sulla nostra guidance per il 2023, con una solida performance finanziaria e una generazione di redditività da parte di tutte le linee di business continuando a mantenere l’attenzione sui costi".

L’offerta energia, novità più recente per la ‘piattaforma’ di Poste, ha contribuito con 15 milioni nel trimestre ed ha raggiunto quota 200mila contratti. Aumenta poi il volume dei pacchi con ricavi stabili (+0,1%), mentre con volumi ancora in calo i ricavi della corrispondenza aumentano (+1,9%) spinti da nuove tariffe e servizi a valore aggiunto. Risultati in crescita anche nei servizi finanziari: +9,2% l’utile, +9,3% i ricavi. Per il segmento ‘pagamenti e mobile’ la crescita dell’utile è del 20,5%. "Poste non ha nessun dossier aperto su Tim", chiarisce inoltre Del Fante.

Alberto Levi