Piste da sci, come assicurarsi. La guida

Dal 2022 per sciare o fare snowboard occorre aver sottoscritto una polizza di responsabilità civile

Assicurazione piste da sci (iStock Photo)
Assicurazione piste da sci (iStock Photo)

Roma, 19 gennaio 2024 – Un decreto varato alla fine del 2021, ed entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2022, prevede che chi va sugli sci (tranne chi pratica lo sci di fondo) e sullo snowboard sia assicurato con una polizza di responsabilità civile, che va a coprire i danni a terzi. Si prevede anche che chi gestisce gli impianti sciistici offra un’assicurazione piste da sci interna allo skipass, ma l’utente non è costretto a procedere all’acquisto in quell’occasione. Si può andare sulle piste, infatti, se si ha già in tasca un’assicurazione piste da sci comprata tra quelle disponibili sul mercato. Nel caso di una famiglia, occorre che il capofamiglia abbia sottoscritto una polizza di responsabilità civile che tuteli il proprio nucleo.  

Casco e divieto di ebbrezza

Nel decreto legislativo relativo al tema in questione, un altro punto ha a che fare con il casco, che va portato obbligatoriamente fino ai 18 anni quando ci si dedica alle diverse discipline sulla neve, dallo snowboard al telemark, ma anche alla slitta e allo slittino. Un dispositivo di protezione del genere, comunque, serve anche se si è maggiorenni. Bisogna controllare che si tratti di un articolo a norma, conforme ai criteri UNI EN 1077 e provvisto del marchio CE. Ulteriore aspetto di cui essere consapevoli oltre all’assicurazione piste da sci è il divieto di sciare o fare attività analoghe e alternative in stato di ebbrezza, dopo aver consumato alcol o sostanze tossiche. Se in caso di controlli e accertamenti si risulta positivi all’una o all’altra condizione, a seconda dei casi scattano sanzioni pecuniarie che possono andare dai 100 euro ai 1.000 euro.

Altri accorgimenti

Accanto a stipulare una polizza di responsabilità civile per quando si va in vacanza sulla neve, per un weekend o per la settimana bianca, occorrerebbe osservare altre semplici regole al di là di ciò che è previsto dal codice. Il rispetto degli altri è fondamentale. Sulle piste il modo di comportarsi e la velocità devono essere adeguati alle condizioni meteorologiche e alla quantità di persone presenti. A scegliere la traiettoria deve essere lo sciatore a monte in modo da evitare di scontrarsi con chi è a valle. Si può superare qualcuno a destra o a sinistra, a valle o a monte, purché ci siano condizioni sufficienti di spazio e visibilità. In caso di incidente bisogna prestare sempre soccorso e, se si è coinvolti, anche come testimoni, bisogna sempre dare le proprie generalità.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro