Ovs, il rilancio alla prova dell’assemblea

Ovs, società di abbigliamento quotata a Piazza Affari, ha annunciato un dividendo straordinario di 10 milioni di euro e il raddoppio dell'acquisto di azioni proprie. Il fondatore e amministratore delegato di Tip, Giovanni Tamburi, ha dichiarato che il rilancio dell'azienda ha avuto successo, con risultati positivi nel bilancio. Ovs ha puntato sulla qualità e ha ristrutturato i negozi, ottenendo una buona risposta dalla clientela. I soci hanno approvato la distribuzione del dividendo e l'autorizzazione all'acquisto di azioni proprie.

Ovs, il rilancio alla prova dell’assemblea
Ovs, il rilancio alla prova dell’assemblea

Dividendo straordinario (pari a 10 milioni di euro) e raddoppio dell’acquisto di azioni proprie. Ovs, società di abbigliamento quotata a Piazza Affari, ha concluso l’assemblea degli azionisti con risultati importanti. "La conferma che il rilancio dell’azienda, iniziato tre anni fa, è riuscito, cambiando letteralmente volto al brand", precisa Giovanni Tamburi, fondatore e amministratore delegato di Tip, la public company che ha investito 150 milioni in Ovs. "Il bilancio – annuncia – riserverà bei numeri".

Da dove siete partiti?

"Tre anni fa la società era in crisi. Abbiamo comunque deciso di lasciare al suo posto l’intero top management, cambiando però il consiglio. E ci siamo concentrati, senza lesinare sul tempo da dedicare all’impresa, sugli interventi da finanziare".

Il restyling?

"Quello sicuramente. Abbiamo cambiato le vetrine e gli arredi, e ristrutturato i negozi. E la risposta della clientela non si è fatta attendere. La sola ristrutturazione dei punti vendita (ne abbiamo 1.500) vale il 30-40 per cento del fatturato".

I prezzi però sono saliti.

"Abbiamo puntato sulla qualità. E per questo abbiamo ampliato il numero e l’importanza dei brand presenti nei punti vendita. Alcuni anche di livello internazionale. Ci ha consentito di puntare sui giovani e di colmare il gap esistente tra le varie generazioni di clienti".

Alzare i prezzi in tempi d’inflazione sembra azzardato...

"Non lo è se in cambio assicuri qualità. Elevare la qualità dell’offerta paga sempre. In questo caso ha pagato anche a fronte di un mese di maggio freddo e di un autunno caldissimo rispetto alle medie stagionali. Per questo parlo di un risultato eccezionale".

I soci di Ovs hanno approvato la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,03 per azione.

"Lo stacco della cedola è previsto per il 19 febbraio, la record date il 20 febbraio, mentre il pagamento il 21 febbraio".

L’assemblea ha anche approvato l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie anche in più tranche e per un periodo di diciotto mesi.

"Il doppio di quelle previste. Continueremo ad acquistare anche aziende".

S. N.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro