Masse +11,8%, dividendo di 2,15 euro

Banca Generali chiude il 2023 con un utile netto di 326,1 milioni di euro (+53% rispetto al 2022) e propone un dividendo di 2,15 euro per azione. Masse totali pari a 92,8 miliardi (+11,8%) e raccolta netta di 5,9 miliardi (+3%). Margine di intermediazione a 788 milioni (+23,2%). Coefficienti patrimoniali in miglioramento.

Masse +11,8%, dividendo di 2,15 euro

Masse +11,8%, dividendo di 2,15 euro

Banca Generali (foto: l’ad Gian Maria Mossa) chiude il 2023 con un utile netto di 326,1 milioni di euro, in crescita del 53% sul 2022. Alla prossima assemblea verrà proposta la distribuzione di un dividendo complessivo di 2,15 euro per azione, con un pay out del 77%, di cui 1,55 euro a maggio e 0,60 nel febbraio 2025. Nel 2022 la cedola era stata di 1,65 euro. Tra gli altri dati del 2023 le masse totali sono state pari a 92,8 miliardi (+11,8%). La raccolta netta è stata di 5,9 miliardi (+3%), mentre a gennaio 2024 il dato è di 323 milioni. Il margine di intermediazione è salito del 23,2% a 788 milioni, le commissioni attive ricorrenti sono pari a 958 milioni (+2%). I coefficienti patrimoniali vedono il Cet 1 ratio a 17,8%, dal 15,6% precedente, e il Total capital ratio al 19%, contro il16,7% del 2022.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro