Domenica 26 Maggio 2024
FRANCESCO PANDOLFI
Economia

Il Manchester United è in vendita, i Glazer valutano il club 6 miliardi di sterline

Lo sceicco Jassim bin Hamad Al-Thani, presidente della Qatar Islamic Bank, e Jim Ratcliffe, industriale britannico proprietario della Ineos, si contendono la proprietà dei Red Devils

Il Manchester United festeggia la vittoria della Carabao Cup (Ansa)

Il Manchester United festeggia la vittoria della Carabao Cup (Ansa)

Roma, 4 marzo 2023 - La Premier League è il campionato più seguito al mondo non solo per la qualità delle star che scendono in campo a ogni gara, ma anche perché rappresenta la meta più ambita per chiunque voglia investire nel calcio. Non a caso i proprietari dei club che partecipano alla Premier League sono in larga parte stranieri. Tra questi c'è il Manchester United di proprietà della famiglia Glazer dal 2005, proprietà mai realmente amata dai tifosi dei Red Devils, e che ora avrebbero deciso di vendere il club a fronte di un'offerta irrinunciabile.

I contendenti

A contendersi la proprietà del club più titolato d'Inghilterra, nel caso i Glazer davvero decidessero di vendere, secondo il New York Times, ci sono lo sceicco Jassim bin Hamad Al-Thani, presidente della Qatar Islamic Bank e figlio dell'ex emiro del Qatar Hamad bin Khalifa Al-Thani, che avrebbe offerto 6 miliardi di dollari per rilevare il club. Un investimento iniziale a cui ne seguirebbe poi un altro per rinforzare la rosa della squadra e tornare a fare concorrenza ai rivali cittadini del Manchester City, di proprietà della Abu Dhabi United Group degli Emirati Arabi Uniti, e del Newcastle, acquisito dai sauditi. Oltre a Jassim bin Hamad Al-Thani anche Jim Ratcliffe, l'industriale della compagnia chimica Ineos, considerato l'uomo più ricco della Gran Bretagna e tifoso del Manchester United, ha presentato un'offerta alla famiglia Glazer.

Un'opportunità da non perdere

Un accordo per la vendita dello United ancora non c'è, ma è certo che chi si assicurerà il club ne trarrà un vantaggio economico. Il News York Times, infatti, spiega che si è creato un forte interesse intorno a questa vendita: la famiglia Glazer ha dato mandato alla Raine group, che si è già occupata della vendita del Chelsea, di gestire la cessione del club, Goldman Sachs e JPMorgan Chase stanno gestendo l'offerta di Ratcliffe, mentre lo sceicco Hamad Al-Thani si sarebbe affidato alla Bank of America. 

I dubbi dei Glazer

Se i Glazer siano davvero intenzionati a vendere o meno il club è un dubbio venuto a molti. Secondo il Guardian, infatti, i fratelli Glazer venderebbero lo United unicamente di fronte a un'offerta ben più alta di quelle presentate da Hamad Al-Thani e Ratcliffe. Gli attuali proprietari del club, infatti, si aspettano di guadagnare una cifra intorno ai 6 miliardi di sterline (circa 7 miliardi di dollari). Sempre secondo il giornale inglese, quindi, la vendita del club, che inizialmente era prevista nel giro di qualche settimana, potrebbe subire un rallentamento arrivando a una sua definizione per la fine della stagione. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro