Giovedì 23 Maggio 2024

Un gruppo che cresce: oltre 100 acquisizioni

L’ULTIMO ARRIVO in casa Interpump è di nemmeno un mese fa. A entrare nella scuderia, acquisita tramite la controllata inglese...

Un gruppo che cresce: oltre 100 acquisizioni

Un gruppo che cresce: oltre 100 acquisizioni

L’ULTIMO ARRIVO in casa Interpump è di nemmeno un mese fa. A entrare nella scuderia, acquisita tramite la controllata inglese Interpump Hydraulics Ltd., è il 100% del capitale della Società Alltube Engineering Ltd. operante nel settore dei tubi e dei raccordi. La società, fondata nel 1986, è specializzata nella lavorazione di tubi rigidi e flessibili: con una pluriennale esperienza nel campo della progettazione e della produzione, Alltube offre servizi che includono piegatura, saldatura, brasatura, laminazione circolare, deformazione dei tubi, lavaggio, test di pressione e deformazione di estremità. Nel precedente esercizio la società ha generato un fatturato nell’intorno dei 5 milioni di euro, con un Ebitda margin di circa il 15% e una cassa pari a circa 1 milione. Il prezzo complessivo dell’operazione è stato pari a 2,3 milioni di euro. L’ingresso del Gruppo nel settore tubi è datato 2013 con l’acquisizione di IMM Hydraulics, alla quale sono seguite nel 2016 le acquisizioni di Tubiflex e Tekno Tubi e nel 2017 quella GS-Hydro. Grazie ad Alltube il Gruppo disporrà di una presenza importante per potenziare le attività nel territorio inglese.

"Dopo l’operazione cinese nell’area del Food – si legge in una nota dell’azienda - un passo simile per il settore tubi nel Regno Unito: prosegue il processo di rafforzamento del reticolo di presenza del Gruppo, con l’estensione della gamma di prodotti in questa importante regione europea". Nel 1997 il Gruppo ha fatto il suo ingresso nel settore dell’oleodinamica con le acquisizioni di PZB & Hydrocar; nel 2005 è stata la volta di Hammelmann principale produttore al mondo di pompe a pistoni ad altissima pressione; nel 2015 è stata la volta di Inoxhip e Bertoli; nel 2019 Reggiana Riduttori. "La politica di acquisizioni, uno dei pilastri della strategia del gruppo, prosegue ai ritmi “storici“ ed è continua l’analisi di possibili acquisizioni sia di società minori, ma che possano arricchire il patrimonio di prodotti e tecnologie, sia di aziende più dimensionate e strutturate - sottolinea Fulvio Montipò, il fondatore e presidente esecutivo di Interpump -. Abbiamo realizzato nella nostra storia un centinaio di acquisizioni in tutti i settori. Tanto da ricevere nel 2016 il Premio nazionale ’Finanza per la crescita’ come acquisitore seriale. Tutte le aziende acquisite, realtà importanti nei rispettivi comparti, hanno mantenuto la propria autonomia e rafforzato le proprie peculiarità crescendo per dimensione e performance reddituali".

G. C.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro