La reputazione sul web?. Ci pensa l’assistente AI

SI CHIAMA AIR ed è un assistente virtuale basato sull’intelligenza artificiale, per la reputazione nella casella di posta. Sviluppato interamente...

La reputazione sul web?. Ci pensa l’assistente AI
La reputazione sul web?. Ci pensa l’assistente AI

SI CHIAMA AIR ed è un assistente virtuale basato sull’intelligenza artificiale, per la reputazione nella casella di posta. Sviluppato interamente dal team della digital intelligence company The Fool, incrocia i dati della rete e li rielabora in tempo reale, grazie alle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale generativa e del machine learning. In un mondo sempre più connesso, la gestione della reputazione è diventata cruciale per il successo delle aziende. Le crisi reputazionale, oggi, sono all’ordine del giorno e i risultati, imprevedibili, possono scagliare nella polvere marchi storici e imprese di famiglia che hanno attraversato a testa alta lo scorrere degli anni. Il brand, la reputazione e di conseguenza la capacità di far profitti di un’organizzazione sono continuamente in gioco in ogni angolo della rete. Spesso le aziende si trovano a dover affrontare un overload di informazioni, troppi dati da elaborare in poco tempo.

Gestire la reputazione online richiede una quantità considerevole di attenzione, ma spesso questa cura può essere indirizzata utilizzando i nuovi strumenti offerti dalla tecnologia. "Il nostro assistente reputazionale – spiega Matteo Flora, Founder di The Fool – si caratterizza per accuratezza, innovazione e scalabilità. È un servizio attivo 24 ore su 24, capace di comprendere e operare in tutte le lingue. Un tool che può essere cucito su misura delle esigenze di ogni brand e che rappresenta un salto evolutivo nella gestione della reputazione d’impresa, garantendo un’analisi puntuale, approfondita e con la conoscenza del contesto di riferimento. Una soluzione tecnologica che rappresenta inoltre un esempio virtuoso di uso e applicazione dell’intelligenza artificiale". La soluzione è scalabile in ogni dimensione: dopo un’iniziale analisi delle keyword si può scegliere il grado di profondità dell’analisi ed espandere la ricerca a qualsiasi lingua. Air va a scandagliare la rete senza sosta, inviando alert e indicando il grado di rischio per la reputazione di ogni occorrenza trovata, grazie a prompt proprietari che vengono disegnati sulle necessità di ogni azienda interessata ad avere una visione completa su quanto viene detto su di lei in ogni anfratto della rete. I risultati vengono poi recapitati via mail con la migliore strategia consigliata per arginare l’eventuale rischio.

L. Ma.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro