Giovedì 11 Aprile 2024

A Pesaro la giornata della Cultura Artigiana

"INTELLIGENZA ARTIGIANA, valore per l’Italia" è il tema della terza edizione della "Giornata della Cultura Artigiana", organizzata da Confartigianato martedì...

"INTELLIGENZA ARTIGIANA, valore per l’Italia" è il tema della terza edizione della "Giornata della Cultura Artigiana", organizzata da Confartigianato martedì 19 marzo, nella ricorrenza di San Giuseppe Artigiano. L’importante appuntamento si svolgerà a Pesaro, Capitale italiana della Cultura 2024, per ribadire che i valori espressi dalle piccole imprese con la creatività, il saper fare e la capacità di guardare al futuro senza perdere di vista la tradizione. A fare da palcoscenico a questo appuntamento sarà il Teatro Rossini di Pesaro, ma la giornata si potrà seguire anche in streaming.

Dopo i saluti del presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini, delle autorità politiche regionali e locali, il presidente di Confartigianato, Marco Granelli, introdurrà i lavori, indicando il protagonismo dell’artigianato e delle piccole imprese nell’economia e nella società. "I nostri imprenditori – sottolinea Marco Granelli – sono la cultura produttiva made in Italy: profondamente radicati nelle comunità e, contemporaneamente, capaci di conquistare il mondo con l’eccellenza dei loro prodotti, incorporano saperi antichi ed esprimono la biodiversità delle tradizioni dei territori italiani, sempre pronti, però, a rinnovarsi e ad innovare per affrontare le grandi trasformazioni della nostra epoca ed essere attori delle transizioni green e digitale". Nel corso della giornata è previsto poi un confronto sul ruolo delle piccole imprese, sul valore artigiano dentro le transizioni e nel rapporto con l’intelligenza artificiale, del quale saranno protagonisti Paolo Benanti, teologo, presidente Commissione AI per l’informazione, Mauro Magatti, sociologo, docente dell’Università Cattolica Milano, i rettori delle Università Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori e dell’Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo", Giorgio Calcagnini, Federico Faggin fisico e imprenditore.

Al termine del confronto, andrà in scena la performance del fisico, musicista e influencer Vincenzo Schettini, autore de "La fisica che ci piace". "È per noi motivo di orgoglio ospitare questo evento a Pesaro, Capitale italiana della Cultura 2024. L’Intelligenza artificiale non deve spaventare, ma va utilizzata per valorizzare le attività delle imprese", spiega Graziano Sabbatini, presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino.

Le. Ma.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro