La Fed lascia i tassi invariati tra 5,25 e 5,5%

La Federal Reserve conferma i tassi di interesse sul dollaro e invita alla cautela, sottolineando che non ridurrà i tassi fino a quando non avrà fiducia nell'inflazione. Wall Street reagisce negativamente.

La Fed lascia i tassi invariati tra 5,25 e 5,5%

La Fed lascia i tassi invariati tra 5,25 e 5,5%

Niente tagli e un nuovo, chiaro invito alla cautela: la Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti ha confermato i livelli di riferimento dei tassi di interesse sul dollaro: la forchetta di riferimento sui Fed funds resta così al 5,25%- 5,50%. La decisione era ampiamente attesa ed è stata comunicata al termine della riunione del direttorio sulla politica monetaria, il Fomc.

La “novità”, piuttosto, è che nel comunicato finale, l’istituzione monetaria ha inserito una nuova frase che mostra come non sia orientata a ridurre i tassi di interesse sul breve termine: il Fomc non ritiene "appropriato ridurre i tassi di riferimento fino a quando non avrà maggior fiducia sul fatto che l’inflazione si stia muovendo in maniera sostenibile verso il 2%".

"Le prospettive economiche sono incerte e restiamo molto attenti ai rischi di inflazione", afferma la Fed. "Valutando ogni aggiustamento dei tassi, la Fed terrà conto attentamente dei dati economici, dell’evoluzione delle prospettive e della bilancia dei rischi.

Contestualmente la Fed ha comunica che continuerà a "ridurre le sue partecipazioni in titoli del Tesoro, debito di agenzie e titoli garantiti da ipoteca di agenzie" come descritto "nei piani precedentemente annunciati".

Dopo l’annuncio, Wall Street ha virato in negativo.

red. eco.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro