Venerdì 17 Maggio 2024
MADDALENA DE FRANCHIS
Economia

Transizione energetica, a marzo debutta K.ey Energy 2023. Ecco la fiera delle rinnovabili

Nel quartiere fieristico di Rimini dal 22 al 24 marzo

Pannelli solari e pale eoliche

Pannelli solari e pale eoliche

È stato l’anno in cui ci siamo scontrati con la crisi climatica, le tensioni sui mercati internazionali, l’annosa questione dell’autosufficienza energetica del continente europeo e, di conseguenza, l’impennata dei costi di luce elettrica e gas. Ma il 2022 sarà ricordato anche come l’anno in cui le fonti rinnovabili hanno fatto passi da gigante: secondo il rapporto ‘Renawables 2022’ dell’Iea (International energy agency), la capacità totale mondiale delle rinnovabili è destinata a raddoppiare entro il 2027, superando il carbone e diventando la principale fonte di elettricità globale già nel 2025. In Europa e, in particolare, in Italia, le rinnovabili corrono sempre più veloce, soprattutto grazie all’effetto traino degli impianti fotovoltaici e dell’eolico. Lo conferma l’osservatorio realizzato da Anie Rinnovabili (associazione di Confindustria cui aderiscono le aziende che operano nel settore dell’energia) sulla base dei dati Gaudì di Terna: la fine del 2022 ha fatto registrare 1.989 megawatt/ora di nuova potenza installata (+146% rispetto allo stesso periodo del 2021).

K.ey, la fiera della transizione energetica

In questo scenario si prepara a debuttare K.ey – The energy transition expo, la fiera di Ieg (Italian exhibition group) di riferimento in Italia, Africa e bacino del Mediterraneo su tecnologie, servizi e soluzioni integrate per l’efficienza energetica e le energie rinnovabili, in programma dal 22 al 24 marzo al quartiere fieristico di Rimini. L’evento si presenta con nome e format nuovi e con un’inedita collocazione in primavera che, a meno di tre mesi dalla fine dell’ultima edizione di Key Energy, ha già superato le aspettative e raccolto numerose adesioni a livello nazionale, europeo ed extraeuropeo. Si prevedono il raddoppio dell’area espositiva, distribuita all’interno di 12 padiglioni, un aumento di oltre il 30% dei brand espositori e la presenza dei principali leader di mercato in tutti i settori.

La manifestazione valorizza l’esperienza maturata da Key Energy nel corso delle 15 edizioni precedenti e mantiene stretto il legame con l’altra storica fiera riminese dedicata all’economia circolare, Ecomondo. L’obiettivo è rafforzare la propria leadership sui temi dell’efficienza e della transizione energetica e consolidare il ruolo di network di riferimento per tutte le community coinvolte. La tre giorni di business e networking avrà un respiro ancor più internazionale grazie al supporto di Ice - Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane, e alla presenza di numerosi operatori dall’estero, con oltre 200 delegati provenienti da Sud Europa, Balcani, Africa Sub Sahariana, Medio Oriente e Cina.

La superficie espositiva

È ripartita in sei aree tematiche (una per ciascuno dei sei settori della manifestazione), connesse l’una all’altra, per esplorare il tema dell’efficienza energetica da tutti i punti di vista: Sec – Solar Exhibition & Conference: per la prima volta all’interno di K.ey, è dedicata a fotovoltaico e storage. Wem – Wind expo for med, riservata alle tecnologie e servizi per la realizzazione e gestione di impianti di produzione da energia eolica on-shore e off-shore. Hye, dedicata a tecnologie e progetti per la produzione e stoccaggio di idrogeno. Effi – Energy efficiency expo, trasversale a tutti i settori protagonisti della transizione energetica e dedicata all’efficienza energetica in ambito industriale e nel building, con tecnologie e servizi a disposizione delle aziende per ottimizzare i propri consumi energetici e ridurre il carbon footprint. eME – e-Mobility expo, riservata alla mobilità elettrica e sostenibile, dalle infrastrutture di ricarica ai servizi di mobilità interconnessa. Sustainable City, il progetto dedicato alla trasformazione delle città secondo il modello 'smart city'.

Spazio anche all’innovazione sotto la cupola del quartiere fieristico di Rimini, con l’area dedicata a start-up e scale-up nell’Innovation square, lo spazio espositivo fisico e virtuale riservato alle giovani aziende e agli innovatori ‘green’ italiani e internazionali che offrono prodotti e servizi legati alla transizione energetica.

K.ey amplia, inoltre, il ‘Sustainable building district’, (letteralmente, ‘distretto degli edifici sostenibili’): l’area tematica è interamente dedicata all’edilizia sostenibile e si configura come piattaforma di riferimento per aziende, professionisti, costruttori, immobiliaristi e stakeholder pubblici e privati che hanno come priorità la progettazione sostenibile e green.

Eventi e convegni internazionali

K.ey propone un ricco palinsesto di eventi e convegni internazionali, messo a punto dal Comitato tecnico-scientifico, presieduto dal professor Gianni Silvestrini (direttore scientifico del Kyoto club) e formato da istituzioni, associazioni industriali di categoria, associazioni tecnico-scientifiche, enti e fondazioni. In contemporanea con la prima edizione indipendente di K.ey si svolgerà la terza edizione di ForumTech, evento di formazione e informazione di ‘Italia solare’. Previsti inoltre incontri e convegni che spaziano dall’eolico (repowering e off-shore) all’agrivoltaico, fotovoltaico, solare termico e sistemi di accumulo; dalla mobilità elettrica e ad idrogeno all’efficienza energetica nelle costruzioni, prestazioni energetiche, elettrificazione dei consumi, aste e certificati bianchi e cogenerazione industriale; dai nuovi modelli urbani alle comunità energetiche, all’impiego delle nuove tecnologie energetiche nella trasformazione dei contesti urbani, fino alle sfide e opportunità che derivano dagli investimenti nelle energie rinnovabili in Africa.

In concomitanza con K.ey si terrà anche la prima edizione di Dpe - The European exhibition of electrical power system, la manifestazione europea dedicata all’intero ecosistema della generazione, distribuzione, sicurezza ed automazione elettrica, organizzata in collaborazione con l´Associazione generazione distribuita – motori, componenti, gruppi elettrogeni, federata Anima Confindustria. Dpe si rivolge al settore della generazione distribuita, esponendo le soluzioni e tecnologie dell’industria dei sistemi e componenti per la generazione e distribuzione di elettricità. Inoltre, porta in fiera i temi legati al nuovo assetto che la rete elettrica sta assumendo, attraverso un programma formativo dedicato.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro