Domenica 26 Maggio 2024
ELENA COMELLI
Economia

Ita-Lufthansa slitta ancora . Nuova soluzione sugli slot

Nodo concorrenza, Mef e Berlino congelano l’alleanza sui voli verso gli Usa

Ita-Lufthansa slitta ancora . Nuova soluzione sugli slot

Ita-Lufthansa slitta ancora . Nuova soluzione sugli slot

Slitta al 4 luglio la decisione della commissione Ue per l’ingresso di Lufthansa con una quota di minoranza nel capitale di Ita Airways. La scadenza prevista era il 13 giugno, ma servirà più tempo per valutare la nuova proposta, inviata due giorni fa dalla compagnia aerea tedesca. Una offerta che risponde alle preoccupazioni della Commissione sulla concorrenza, e che Lufthansa definisce "significativamente migliorata". Ieri la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, ieri ha messo di nuovo i puntini sulle i, parlando ai microfoni di Politico.eu a Berlino: "Se non sarà possibile risolvere i gravi problemi di concorrenza, non potremo approvare l’operazione".

Proprio per superare questo scoglio, Mef e Lufthansa hanno lavorato ad una nuova proposta, che prevede il taglio di numerose rotte. È su Milano Linate e su una ventina di collegamenti che si sta trattando, quindi un numero minore rispetto alle 39 rotte nel mirino dello Statement of objections notificato lo scorso 25 marzo da Bruxelles, che dal matrimonio tra Ita e Lufthansa teme un rincaro generalizzato dei prezzi pagati dai consumatori. Su Linate la proposta è di una riduzione di 11 coppie di slot (22 voli tra andata e ritorno) che potranno andare ad un’altra compagnia tra quelle in lista d’attesa.

Ci sono poi le rotte a lungo raggio tra Fiumicino e gli Stati Uniti, il Canada e il Giappone. Qui Lufthansa e i suoi partner sono considerati da Bruxelles come un’unica entità: rientra nel concetto tutto il network di Star Alliance, le joint venture transatlantiche (con United Airlines e Air Canada) e l’accordo con All Nippon Airways per il Giappone. In questo caso l’ipotesi sembra essere di lasciare Ita fuori dagli accordi con le joint venture transatlantiche.

La nuova proposta viene incontro solo in parte alle richiesta della Commissione. Le obiezioni della Dg Concorrenza a marzo, infatti, avevano come bersaglio 26 tratte a corto raggio che collegano l’Italia con i Paesi dell’Europa centrale (Germania, Austria, Svizzera e Belgio) dove, secondo la Commissione Ue "Lufthansa e Ita competono testa a testa". Adesso il numero di tratte "a rischio" si sarebbe dimezzato e focalizzato sugli scali di Linate e Fiumicino (escludendo i collegamenti da altre città).

"Tutte le 22 coppie di slot del gruppo Lufthansa saranno oggetto di rilascio. Abbiamo lavorato molto per poter andare incontro alle obiezioni sollevate – ha spiegato ieri il presidente di Ita, Antonino Turicchi – e riteniamo che il lavoro che abbiamo fatto sia tale da avere il via libera dell’operazione".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro