In Italia sempre più…single

Le conseguenze sul mercato immobiliare secondo uno studio di Tecnocasa

Il mercato immobiliare dei single

Il mercato immobiliare dei single

Milano, 27 novembre 2023 – Il mercato immobiliare tiene sempre conto dei single. È un dato di fatto, infatti, che il nostro paese è un….Paese per single. I risultati dell’Istat evidenziano che un italiano su tre risulta solo, sono 8,5 milioni e pari al 33% delle famiglie residenti. Per il futuro si prevede un incremento fino a 10,2 milioni nel 2041. Tra le motivazioni l’allungamento della vita, infatti le persone sole sono spesso anziane (quasi la metà ha più di 65 anni). Ma tra i single ci sono anche tanti giovani che si muovono per lavoro e per questo il 19,7% dei single ha meno di 45 anni e il 31% tra 45 e 64 anni. Tra le aree metropolitane spiccano le grandi città e in particolare Milano dove risulta la maggiore presenza di single in tutte le fasce di età.

Le conseguenze sul mercato immobiliare

Questi dati anagrafici del Paese si rispecchiano anche sul mercato immobiliare; infatti, nel primo semestre del 2023 le compravendite realizzate dalle agenzie del Gruppo Tecnocasa hanno messo in evidenza un aumento delle compravendite immobiliari realizzate da single, passati da 31,9% del primo semestre del 2022 a 33,5% dello stesso periodo del 2023. Percentuale che nelle grandi città sale a 40,7%, con punte di 50,8% a Milano.

Il motivo di acquisto

Quanto al motivo acquisto è interessante notare come aumenti la percentuale di chi ha acquistato per investimento che passa da 14,7% a 17,8%. Fermandoci a questa motivazione è interessante il dato che evidenzia una maggiore concentrazione nella fascia di età tra 45 e 54 anni (26,1%) in aumento di 1,1% rispetto a un anno fa. La casa quindi come forma di protezione del capitale ma anche come forma di reddito integrativo della pensione.

Le tipologie richieste

Le tipologie più compravendute dai single sono i trilocali (36,7%) seguiti dal bilocale (32,3%).

Il ricorso al credito

I dati sul ricorso al credito restituiscono un maggior ricorso a capitale proprio, in linea con l’attuale situazione del mercato creditizio.

Il mercato delle locazioni

Sul versante delle locazioni i single rappresentano il 47,7% di chi sceglie di locare un immobile, in aumento dal 46,4% della prima parte del 2022. La percentuale di chi lo fa per scelta abitativa è 63,0%. Un dato quest’ultimo che, insieme a quello della fascia di età che vede una crescita della concentrazione tra 18 e 34 anni (da 45,5% a 46,8%), ci fa ipotizzare un accesso al credito più difficile. Il quadro è abbastanza esaustivo per capire che le persone che vivono da sole rappresentano un segmento di mercato in espansione e a cui gli operatori immobiliari stanno dedicando sempre più attenzione, modulando un’offerta in grado di essere sempre più rispondente alle esigenze di questo target.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro