Sabato 25 Maggio 2024
Vittorio Bellagamba
Economia

Guida in stato d’ebbrezza, i limiti nei diversi Paesi

Alzare il gomito e poi mettersi alla guida rischia di far lievitare i costi delle vacanze. Come funziona nel resto del mondo

La tolleranza nei diversi Paesi

La tolleranza nei diversi Paesi

Milano, 8 luglio 2023 – Rovinarsi o far aumentare i costi delle vacanze a causa dell'alcol che si beve prima di mettersi alla guida è un rischio concreto sia in Italia e sia all'estero. Viaggiare è una delle cose più appaganti da fare nella vita. Detto ciò, meglio spendere due minuti per fare delle ricerche sul paese da visitare. Per esempio, i viaggiatori dovrebbero informarsi sulle attività disponibili nella zona, sulle vaccinazioni necessarie, sulla cultura e i costumi del paese e magari imparare un paio di parole di base, come “grazie”. Maggiore la preparazione, minore sarà la probabilità che succeda un imprevisto e se dovesse accadere, sarai capace di gestirlo meglio. Un aspetto su cui molti dimenticano di informarsi quando hanno intenzione di guidare all’estero sono i limiti legali dei tassi d’alcolemia del paese in questione.

Il miglior consiglio (e quello più sicuro) che possiamo darti è: evita di bere se devi guidare. Infatti l’alcol aumenta i tempi di reazione e anche una piccola quantità può ridurre la tua capacità di giudizio. L’alcol rallenta il cervello e questo ha effetti sulla capacità di ragionamento e sull’auto-controllo. I conducenti sotto l’influenza dell’alcol possono provare un falso senso di sicurezza e perdere i freni inibitori; sono quindi più propensi a correre rischi. Anche se la velocità con cui l’alcol viene assorbito dal flusso sanguigno è di circa 0,015g/100ml all’ora, può pur sempre comparire negli esami del sangue fino a un massimo di 12 ore dopo. Tuttavia, se decidi di bere responsabilmente mentre sei all’estero e devi guidare, abbiamo preparato una guida che riporta i limiti legali mondiali per l’alcol alla guida, paese per paese, per aiutarti ad avere una panoramica delle diverse leggi in tutti gli stati del mondo. In questo modo puoi organizzare un viaggio indimenticabile (e non da dimenticare) con e in sicurezza. I dati Essere fermati all’estero con un tasso alcolemico superiore al limite può costare caro: le punizioni vanno da sanzioni fino alla sospensione della patente o persino l’arresto. Per esempio, in Andorra si riceve una multa se si viene sorpresi alla guida con un tasso di alcolemia superiore al limite consentito. Il rifiuto di sottoporsi all’alcoltest in Andorra comporta una multa di 300€ e la sospensione della patente per tre mesi. In Albania, se il livello di alcol nel sangue supera quello consentito di 0,05%, si riceve una sanzione tra i 20€ e gli 81€ e la sospensione della patente per sei fino a dodici mesi. Se il guidatore si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest, la multa avrà un importo tra i 41€ e il 162€ e inoltre la sua patente verrà sospesa per un periodo dai sei ai dodici mesi. In Croazia poi, se si viola la legge che regola la guida in stato di ebbrezza, si riceve una sanzione proporzionale al quantitativo di alcol nel sangue. Analogamente, in Nuova Zelanda, chi viene sorpreso a guidare sotto l’influenza dell’alcol perde la patente per sei mesi e riceve una multa salata, oltre a una notizia di reato nel paese stesso. È importante ricordare che il tasso di alcolemia massimo in Nuova Zelanda è di 0,05%. In India il limite legale è di 0,03% e la sanzione per la guida in stato di ebbrezza dipende da se si tratta della prima o della seconda infrazione. Se è la prima, la punizione è l’arresto per sei mesi, o una sanzione di 119€, o entrambe le cose. Se costituisce la seconda infrazione commessa negli ultimi tre anni, invece, sono previsti due anni di carcere, o una multa di 7.481€, o entrambi. In Sudafrica il limite legale è meno di 0,05% e venire fermati comporta il dover pagare delle sanzioni fino a 7.482€. I casi di guida in stato di ebbrezza in Sudafrica sono elevati e la legge è diventata più severa. Guidare da ubriachi in Sudafrica ora può essere punito con un massimo di sei anni di carcere. Inoltre, in Brasile qualsiasi valore d’alcol nel sangue superiore allo 0,06% comporta una multa, che viene raddoppiata se il comportamento è ricorrente, in aggiunta alla sospensione della patente per dodici mesi. Tuttavia, i tassi superiori a questo limite costituiscono un reato. L’altro stato sudamericano di cui vogliamo parlare è il Cile, dove un tasso d’alcolemia tra lo 0,03% e lo 0,08% significa che il conducente è considerato sotto influenza dell’alcol ed è punibile con la sospensione della patente per tre mesi e una multa che va da 74€ fino a 372€. Un tasso superiore allo 0,08% comporta l’arresto da 61 a 301 giorni, una sanzione da 148€ fino a un massimo di 744€ e la sospensione della patente per due anni se si tratta della prima infrazione; per cinque anni se è la seconda, e perenne se è la terza. In Malesia, se sei sospettato di guida in stato d’ebbrezza, sei tenuto a pagare una sanzione di massimo 430€ e scontare una pena di detenzione non più lunga di sei mesi. Sia i malesi che i turisti al volante sono tenuti a seguire queste regole.

Un altro stato asiatico con leggi sorprendenti sull’alcol alla guida sono le Filippine, dove i conducenti sospetti devono sottoporsi a un alcoltest. Se il guidatore si rifiuta di fare il test sul posto, gli verrà confiscata la patente. In più, in Turchia, in caso di alcol e guida, la patente viene sospesa e si riceve una multa a partire da 141€, a seconda che si tratti della prima, seconda o terza infrazione per uso di alcol alla guida. In Finlandia la pena per la guida dopo aver bevuto alcolici è una multa o l’arresto fino a sei mesi con la sospensione della patente da uno a cinque mesi.

Nel prossimo paese europeo, la Francia, è prevista una multa di 135€ e sei punti in meno sulla patente per chi guida sotto l’influenza dell’alcol; inoltre la patente può venire sospesa fino a un massimo di tre anni. In Grecia non si può guidare se il tasso d’alcolemia è superiore allo 0,05% poiché questo è considerato un reato flagrante punibile con l’incarcerazione fino a due anni e una multa salata in tribunale, oltre al ritiro della patente per sei mesi. La polizia stradale greca è autorizzata a effettuare alcoltest di routine a campione, soprattutto nei fine settimana e nei giorni festivi. In Olanda vengono messi in atto misure educative o corsi di riabilitazione quando si contravviene alla legge, e sono obbligatori. Questo corso, chiamato LEMA (acronimo di Light Educational Measure Alcohol and Traffic), dura due mezze giornata di 3,5 ore l’una. Il corso LEMA è pensato per i guidatori con un tasso d’alcolemia tra lo 0,8% e l’1,0%.

Infine, nel Regno Unito il limite legale per la popolazione è di 0,08%. La pena massima per la “guida di un veicolo con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge o in stato di ebbrezza” è una sanzione di 2.987€, tre mesi di prigione o il divieto di guida. È importante specificare che in Scozia il limite è di 0,05%. La pena massima che può venire imposta nel Regno Unito per “guida o tentativo di guida con un tasso alcolemico superiore al limite legale o in condizioni non idonee per l’alcol” è l’arresto fino a sei mesi, una multa senza importo massimo o la sospensione della patente per almeno un anno (tre anni se rappresenta il secondo reato in 10 anni). Gli stati che hanno tolleranza zero per l’alcol alla guida Questi paesi hanno una tolleranza zero per la guida in stato di ebbrezza per tutta la popolazione: Azerbaigian, Bahrain, Bangladesh, Brasile, Gambia, Indonesia, Kirghizistan, Kuwait, Libia, Nepal, Oman, Pakistan, Paraguay, Qatar, Repubblica Islamica dell’Iran, Senegal, Slovacchia, Tagikistan, Ungheria, Uruguay, Uzbekistan e Yemen. Questi stati hanno una tolleranza zero per la guida in stato di ebbrezza per i neopatentati: Australia, Azerbaigian, Bahrain, Bangladesh, Bhutan, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Croazia, Cuba, Fiji, Gambia, Germania, Indonesia, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Repubblica Islamica dell’Iran e Ungheria. Altri paesi con la stessa politica di tolleranza zero per la guida sotto l’effetto dell’alcol per i conducenti giovani/inesperti sono: Italia, Kiribati, Kuwait, Kirghizistan, Libano, Libia, Lituania, Macedonia del Nord, Montenegro, Nepal, Nuova Zelanda, Oman, Pakistan, Paraguay, Qatar, Senegal, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Tagikistan, Tunisia, Uruguay, Uzbekistan e Vietnam. Considerazioni finali Viste le diverse leggi sul tema guida in stato di ebbrezza nel mondo, è essenziale essere preparati, specialmente sui limiti del tasso alcolemico alla guida degli stati che vuoi visitare. “Tuttavia – si legge nel rapporto di DiscoverCars.com – suggeriamo sempre di non guidare anche se si è bevuto solo un cocktail, perché ognuno metabolizza l’alcol in maniera diversa. Se vuoi noleggiare un’auto per il tuo prossimo viaggio, tienici in considerazione: siamo al primo posto nel campo dei noleggi online. Questo perché confrontiamo le offerte di diverse compagnie di noleggio auto cosicché tu possa scegliere l’offerta migliore per le tue vacanze. Operiamo in 145 paesi e abbiamo 10.000 sedi, quindi siamo certi di avere quello che fa per te, indipendentemente dalla tua destinazione. Il livelli di concentrazione di alcol nel sangue indicano il quantitativo di alcol etilico nel tuo sangue espresso in percentuale. Per esempio, un tasso di 0,10% significa che il sangue di una persona contiene una parte di alcol ogni 1.000 parti di sangue”.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro