Venerdì 14 Giugno 2024

Morto il ‘re del cioccolato’ Flavio Repetto, addio al patron della Elah Dufour Novi

L’imprenditore del gruppo dolciario aveva 92 anni. Cavaliere del Lavoro dal 1985, è stato anche il primo a lanciare la ristorazione collettiva di qualità

Flavio Repetto, fondatore e titolare della storica azienda dolciaria Elah Dufour Novi (Ansa)

Flavio Repetto, fondatore e titolare della storica azienda dolciaria Elah Dufour Novi (Ansa)

Alessandria, 9 settembre 2023 – Addio al 're del cioccolato' Flavio Repetto. Il fondatore e titolare dello storico gruppo dolciario Elah Dufour Novi è morto all'età di 92 anni a Novi Ligure. Cavaliere del Lavoro dal 1985 (ad assegnargli l'onorificenza era stato il presidente Sando Pertini), Repetto era nato a Lerma (Ovada) per poi trasferirsi, a 14 anni, con la famiglia a Genova, dove di giorno lavorava come cameriere e di sera studiava ragioneria all'istituto Avanzini. Dopo il diploma si trasferì a Roma e a soli 23 anni diventò direttore della filiale italiana di un'azienda americana. Tornato a Lerma, decise di avviare un'attività in proprio, l'azienda vinicola Vallechiara per l'imbottigliamento del vino e all'inizio degli anni sessanta fondò la Generale Ristorazione S.p.A. lanciando la prima ristorazione collettiva di qualità, arrivando a servire 50 mila pasti al giorno fornendo aziende come Ansaldo, Italsider, Michelin, Fiat, Finmeccanica ed Erg. Nel 1975 acquisì la maggioranza della Sibeto, società di imbottigliamento e distribuzione della Coca Cola per il Piemonte e la Valle d'Aosta e costruì uno stabilimento a Biella.

Nel 1981 iniziò il percorso nel settore dolciario, acquisendo i marchi Elah e Dufour, assieme allo stabilimento di Genova Pegli. Nel 1985 acquisì anche la Novi, formando il gruppo Elah Dufour Novi e arrivando a un fatturato di oltre 130 milioni di euro, grazie anche all'approdo del marchio Novi all'estero. Celeberrimo lo spot ambientato sulle Alpi e il claim rimasto negli annali della pubblicità e nel cuore delle famiglie italiane: "Svizzero? No, Novi!". Nel 2004 l'Università di Genova gli ha conferito la laurea Honoris Causa in Ingegneria Meccanica. Nel 2007 è stato premiato con il Candy Kettle Award, l'oscar europeo dell'industria dolciaria. Nello stesso anno è stato eletto presidente della Fondazione Carige, che all'epoca controllava la principale banca ligure. Nel 2016 ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Novi Ligure.