Martedì 18 Giugno 2024

"Il profitto non è tutto" Arca lancia il fondo Esg

"Il profitto non è tutto"  Arca lancia il fondo Esg

"Il profitto non è tutto" Arca lancia il fondo Esg

CONDIZIONI di lavoro eque, pari opportunità tra i dipendenti, formazione ed educazione del personale, salute e sicurezza. Ecco il mix di fattori che permette a un’azienda o a un’emittente di essere un social leader, cioè un’impresa attenta ai temi della responsabilità sociale del business. Niente di meglio per entrare nel radar di una storica società italiana di gestione del risparmio: Arca Fondi SGR, che quest’anno festeggia i suoi primi quarant’anni di vita, ha appena lanciato un fondo di investimento dedicato proprio ai temi della responsabilità sociale. Si chiama Arca Social Leaders 30 e ha un portafoglio bilanciato composto per almeno il 60% da obbligazioni del mercato globale e fino a un massimo del 40% da azioni quotate sui mercati internazionali. Si tratta di un prodotto finanziario che gli addetti ai lavori classificano come ESG (Environmental, Social and Governance), cioè che investe in titoli di aziende ed emittenti rispettosi dell’ambiente e attenti alla responsabilità sociale e alla trasparenza della governance. Più nello specifico, Arca Social Leaders 30 si sofferma su una lettera della sigla ESG, la S, che identifica appunto le imprese per cui il profitto non è tutto. Sono aziende che, oltre a creare valore per i propri azionisti, si adoperano anche per il benessere e la crescita professionale e umana dei propri dipendenti e della comunità circostante.

"Il lancio del Fondo Arca Social Leaders 30 coincide con il raggiungimento di un traguardo importante per noi come quello dei nostri primi 40 anni", dichiara Ugo Loeser (nella foto), amministratore delegato di Arca Fondi, aggiungendo che il nuovo prodotto risponde a un "contesto in cui la dimensione sociale sta assumendo un ruolo centrale per i risparmiatori, per i legislatori, per i mercati e per le imprese". Presentando il fondo, Loeser ha voluto anche sottolineare che Arca Fondi SGR ha ampliato la propria gamma di offerta nel segmento ESG con una soluzione capace di coniugare assieme i rendimenti e la sostenibilità sociale in modo "serio e concreto". La ricorrenza del quarantennale è dunque quella giusta, secondo Loeser, per portare sul mercato un prodotto di questo genere.

La definizione della strategia ESG del fondo è stata realizzata con la collaborazione di PlusValue, società di consulenza strategica attiva in Europa che ha l’obiettivo di guidare attori pubblici e privati verso l’adozione di modelli di crescita sostenibili. "Le aziende e gli emittenti in cui investe il nostro fondo", dice Sara Venturi (nella foto in alto), senior portfolio manager di Arca Fondi SGR, "devono aver un rating social (cioè un punteggio che misura il loro impegno sul fronte della responsabilità sociale, ndr), più che soddisfacente".

Inoltre, Venturi sottolinea come nel lungo periodo investire secondo i criteri ESG sia premiante anche dal punto di vista del rendimento. Infatti, le aziende e gli emittenti capaci di gestire meglio determinati rischi legati alla sostenibilità ambientale e sociale sono anche capaci di creare maggior valore per gli investitori nel lungo periodo. Il collocamento di Arca Social Leaders 30 è stato associato a un’iniziativa che promuove le pari opportunità, in collaborazione con la Fondazione Laureus. In particolare, è previsto un contributo diretto a favore del team SocialOSA Overlimits, che propone di avviare alla pallacanestro ragazzi affetti da disabilità mentale, ritardi cognitivi e sindrome di Down.