Sabato 15 Giugno 2024
GIULIA PROSPERETTI
Economia

Esselunga si espande ancora e apre un nuovo supermercato a Roma

Domani in via Liegi 18 l’inaugurazione del punto vendita del gruppo leader nel settore della grande distribuzione

La gastronimoa del nuovo Esselunga

La gastronimoa del nuovo Esselunga

Roma, 5 settembre 2023 – Esselunga prosegue la sua espansione nel Lazio, in particolare nel mercato romano, con l’apertura domani di un nuovo supermarket in viale Liegi 18, tra i quartieri Pinciano e Parioli. Si tratta del quarto punto vendita del gruppo nella Capitale, il primo supermercato di formato ‘medio’ (con una superficie di vendita di 560 metri quadri), dopo l’apertura del superstore in via Prenestina nel 2017 e dei due LaEsse (negozi più piccoli dove c’è anche l’ospitalità) inaugurati nel 2021 e nel 2022 rispettivamente in via Cola di Rienzo (quartiere Prati) e in Via Tomacelli, in pieno centro storico. Nel Lazio Esselunga è presente dal 2014 anche ad Aprilia (LT) e dal 2018 con il servizio e-commerce, disponibile tramite la app e il sito, già attivo in 50 comuni nelle province di Latina e di Roma. Se nel Lazio Esselunga non è sbarcata prima è “per un semplice fatto di opportunità. Noi – spiega Gabriele Villa, direttore generale Esselunga – siamo un’azienda molto centralizzata e quindi riusciamo a servire bene i negozi se sono vicini, nel raggio di 200-250 chilometri, rispetto al nostro centro di distribuzione. Roma era un po’ fuori, però da Firenze riusciamo a raggiungerla con una certa facilità e quindi, già molti anni fa, abbiamo deciso di allargarci”.

Il nuovo Esselunga di via Liegi a Roma
Il nuovo Esselunga di via Liegi a Roma

Una scommessa complessa che sta, tuttavia dando risultati sorprendenti. Se a Milano ‘Esselunga’ è sinonimo di ‘supermercato’ a Roma il marchio è ancora poco conosciuto e, soprattutto, sottorappresentato. Ma i riscontri appaiono migliori delle attese. E anche se dal management non si sbilanciano non è esclusa un’espansione futura. A frenare una penetrazione più capillare sul territorio è, in primis, la difficoltà nel reperire spazi idonei nella Capitale. “L’espansione su Roma è estremamente complessa e molto lenta. Mancano gli spazi ma – spiega Villa – con il format piccolo LaEsse riusciamo a essere presenti in città. Il nostro format ideale è, tuttavia, il superstore con metrature dai 2500 ai 4mila metri quadri che, chiaramente, sono molto più complesse da trovare”. Ad oggi non ci sono tempi certi ma, disponibilità degli spazi permettendo, l’idea di Esselunga – assicura Villa – è di ampliare la presenza a Roma, magari con il formato supermarket come quello inaugurato oggi. “Teniamo molto a Roma. Ci interessa moltissimo per diverse ragioni: per le dimensioni, perché è la Capitale e perché la popolazione ci ha accolto molto bene. Il riscontro è stato molto positivo, per certi aspetti anche entusiastico. Noi siamo un’azienda completamente italiana, che spinge e lavora sui fornitori e sui prodotti italiani con una particolare attenzione alla tradizione gastronomica del nostro Paese”.

Gabriele Villa, direttore generale di Esselunga
Gabriele Villa, direttore generale di Esselunga

Cibi pronti

A Milano le lasagne dell’Esselunga sono un ‘must’ tanto da finire, senza bisogno di sponsorizzazione nella serie The Ferragnez 2. E, sebbene non faccia parte delle abitudini dei romani, la tendenza all’acquisto di cibi pronti al supermercato sta contagiando anche i cittadini della Capitale. “I piatti pronti, anche nei punti vendita di via Tomacelli e Cola di Rienzo, – commenta Eugenio Neri, direttore commerciale Esselunga – stanno andando molto. Con oltre 200 ricette abbiamo un’offerta molto sbilanciata sul piatto pronto, guidata sia da noi sia dalla domanda che, evidentemente, la trova interessante”. Tra i più venduti il pollo arrosto, cucinato in loco, ma anche la focaccia, un prodotto quest’ultimo nato nello store di via Prenestina e, in seguito, esteso al resto della rete. “Tutti i piatti pronti vengono prodotti, in parte nella nostra gastronomia all’interno dei punti vendita, ma in gran parte centralmente. Ogni giorno – sottolinea Roberto Giovanni Selva, direttore marketing e comunicazione Esselunga – produciamo e consegniamo ai nostri punti vendita. Con le sue 200 ricette Esselunga non è un’industria ma un grande artigiano, una food company. E questo è uno dei grandi asset di differenziazione dell’azienda”.

Logistica

Si narra che il primo Esselunga inaugurato nel 1957 in viale Regina Giovanna, a Milano, non ha aperto fino a quando non è stato pronto il magazzino. Elemento che per l’epoca non era considerato essenziale. Nel corso dei decenni Esselunga, ha creato una rete di oltre 180 negozi tra superstore, supermarket e il format laEsse in Lombardia, Toscana, Emilia- Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio, diventando una delle principali realtà italiane nel settore della grande distribuzione. Tutti i negozi sono serviti dai centri di produzione, lavorazione e distribuzione situati a Limito di Pioltello (MI), Parma, Biandrate (NO), Sesto Fiorentino (FI) e Chiari (BS).

Un reparto del nuovo negozio Esselunga
Un reparto del nuovo negozio Esselunga

Sostenibilità

Grande attenzione all’efficientamento energetico con l’utilizzo di luci a led dotate di sistema di dimmerazione che permette di diversificare la potenza nelle varie fasce orarie del giorno. Nel parcheggio, nel magazzino e negli ambienti riservati ai dipendenti le luci, oltre ad essere a led, sono dotate di sensori di movimento con un innalzamento della potenza al passaggio. L’impianto di condizionamento ad alta efficienza è programmato per fasce orarie così da ottimizzarne il funzionamento. I banchi frigoriferi sono dotati di sportelli e l’impianto di produzione del freddo è a Co2. Il negozio è alimentato con energia elettrica da fonti rinnovabili certificate da Garanzie d’Origine. Attenzione all’ambiente anche per le consegne della spesa online di Esselunga che vengono svolte tramite mezzi Euro 6 e con una quota parte elettrica. La spesa a casa è consegnata con imballi riciclati per l’80% che il cliente può restituire nelle spese successive garantendo seconda vita ai sacchetti prima di essere di nuovo riciclati in una logica di economia circolare.

Il nuovo negozio di Roma

Il market di viale Liegi, dove lavorano 28 dipendenti, si inserisce al piano terra di un edificio destinato a studi professionali e abitazioni. Con una superficie di vendita di 560 metri quadri, il nuovo supermarket propone tutti i reparti che distinguono l’offerta di Esselunga con un assortimento di oltre 4mila referenze. L’ingresso si apre sulla frutta e verdura, sfusa e confezionata, seguono i reparti dedicati ai latticini, carne, pesce, alimentari confezionati, surgelati e gelati, vini e bevande, prodotti per la cura della casa, della persona e per gli amici animali.

Il reparto enoteca del nuovo Esselunga di Roma
Il reparto enoteca del nuovo Esselunga di Roma

Oltre ai prodotti a marchio Esselunga, i clienti troveranno proposte locali, la pasticceria Elisenda, la gastronomia con panetteria a servizio e i piatti pronti della Cucina Esselunga. Completa l’offerta l’enoteca con una selezione di circa 300 etichette di vini provenienti dalle cantine più prestigiose d’Italia e del mondo e il caveau per i vini pregiati dove la bottiglia più costosa, con i suoi 1500 euro, è un Chateau Lafite-Rothschild del 2018. Presente in negozio un sommelier, per orientare i clienti nella scelta. Disponibili casse veloci e il ‘Presto Spesa’, anche su app per fare la spesa direttamente dal proprio smartphone. Sarà possibile usufruire anche del servizio di consegna a domicilio. Il negozio, dotato anche di un piccolo parcheggio di 14 posti auto, sarà aperto tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 21, la domenica dalle 8 alle 20.