Lunedì 22 Aprile 2024

Equo compenso. Ricorso di Fieg con l’Agcom

La Fieg sostiene l'Agcom contro la sospensione del Regolamento sull'equo compenso per le pubblicazioni online, difendendo la qualità dell'informazione e la libertà di espressione.

Fieg è al fianco dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, presieduta da Giacomo Lasorella, contro la sospensione del Regolamento sull’equo compenso per l’utilizzo on line delle pubblicazioni giornalistiche decisa dal Tar del Lazio su richiesta di Meta. Gli editori della Fieg, nel condividere quanto scritto dal commissario Agcom Antonello Giacomelli, sottolineano "l’importanza di agire in tutte le sedi per tutelare la qualità e la sostenibilità dell’informazione, garanzia dei principi di pluralismo e di libertà d’espressione di ogni società democratica". Il Regolamento Agcom sull’equo compenso esplicita la ratio della normativa di recepimento della Direttiva Copyright, ossia garantire l’effettività del diritto connesso da questa riconosciuto agli editori per l’utilizzo online delle pubblicazioni giornalistiche, così riducendo il value gap tra gli editori che producono i contenuti e le piattaforme che li riproducono. La Fieg auspica che "il Consiglio di Stato riconosca in tempi brevi le ragioni degli editori".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro