Domenica 21 Luglio 2024
ILARIA VALLERINI
Economia

Così Copenaghen premia i turisti ‘green’

Dal 15 luglio all'11 agosto ingressi free al museo e pranzi gratis in cambio di un gesto di attenzione per l’ambiente. Ecco come la Danimarca prova a ridurre l'impatto del turismo di massa

Copenhagen, ragazzi in bicicletta

Copenhagen, ragazzi in bicicletta

Roma, 10 luglio 2024 – Dal 15 luglio all’11 agosto a Copenaghen i turisti potranno noleggiare una bicicletta, usare i mezzi pubblici o prendere parte ad iniziative eco-solidali in cambio di pasti e attività offerte o ingressi gratuiti nei musei. E’ la nuova trovata della capitale danese, che come molte altre metropoli europee, sta facendo i conti con il sempre più incontrollato fenomeno del turismo di massa.

Quello del CopenPay, ideato dall’ufficio del turismo Wonderful Copenaghen, è un metodo che potrebbe fare scuola in altre capitali o città europee che stanno cercando a fatica di risolvere il medesimo rompicapo: come far diventare il turismo sostenibile? Venezia, si sa, ha scelto di limitarlo con il numero chiuso per i visitatori giornalieri. Ipotesi vagliata anche da Barcellona, dove i cittadini hanno manifestato di recente.

Il clima a Copenaghen non è ancora paragonabile a quello che si respira in queste città, anche se la preoccupazione è alta poiché il numero dei visitatori è in aumento e le cattive abitudini dei turisti, soprattutto in materia ambientale, si fanno notare sempre più spesso. L’amministratore delegato Mikkel Aarø-Hansen ha spiegato che “l’obiettivo del progetto è di trasformare il turismo da un peso per l’ambiente a una forza di cambiamento positivo”.

Per ora il programma coinvolge circa 20 attività ma l’ufficio del turismo conta di aggiungerne di nuove ogni anno. Fra queste ci sono luoghi di cultura come musei, ma anche ristoranti e attività di intrattenimento. Partecipare è semplice: i turisti o residenti possono ricevere il proprio premio dimostrando di aver preso parte a un’azione ‘green’, mostrando per esempio il biglietto di un treno o arrivando sul posto in sella ad una bicicletta (per maggiori informazioni consultare questo sito). Un’attività che sarà molto ricompensata è la raccolta dei rifiuti.

Una scuola di surf di Copenaghen offrirà un pranzo gratuito a tutti coloro che dopo il corso dedicheranno almeno una mezz’ora del loro tempo a pulire la spiaggia. Anche la Galleria Nazionale di Danimarca parteciperà all’iniziativa con un workshop che insegna ai visitatori a creare delle opere d’arte con i rifiuti di plastica che porteranno con sé alla Galleria.