Il fenomeno del ‘compra oggi, paga dopo’: come funziona, vantaggi e rischi

Che cos’è il ‘Buy now pay later’, la nuova forma di pagamento che aiuta anche i commercianti

Buy now pay later - Crediti iStock Photo

Buy now pay later - Crediti iStock Photo

Il ‘Buy now pay later’, noto anche con l’acronimo Bnpl, è un metodo di pagamento che sta avendo una grande diffusione in Italia così come in tutto il resto del mondo. Si tratta di una pratica in virtù della quale i consumatori acquistano la proprietà di un determinato bene o servizio che, tuttavia, inizierà ad essere pagato, a rate, in un momento successivo. Diffusosi come un fenomeno attivo soprattutto nelle vendite online, il Buy now pay later sta conquistando lentamente anche le vendite fisiche, con sempre più clienti che orientano le proprie decisioni di acquisto anche sulla possibilità di poter sfruttare questa modalità di pagamento. Per comprenderlo basta guardare ai numeri e alle prospettive: stando a quanto riportato da Pagamentidigitali.it, il mercato del pagamento rateale, nel quale rientra anche il Bnpl, sta accrescendo molto velocemente il proprio giro d’affari che, entro il 2029, varrà circa 90 miliardi di dollari.

Buy now pay later, che cos’è e come funziona

Dalla traduzione letterale di Buy now pay later si comprende fin da subito in cosa consista questa innovativa modalità di pagamento, ovvero compra ora e paghi dopo. Entrando più nel dettaglio, il Bnpl prevede che il cliente possa pagare successivamente all’acquisto un dato bene e servizio, potendo anche sfruttare il vantaggio di corrispondere le somme dovute a rate e senza l’applicazione di commissioni. La caratteristica principale di questa forma rateale di pagamento è che il numero di rate è molto ridotto, al massimo 12, ma in media tre o quattro, che vedono il prezzo complessivo diviso in più tranche di pari importo. Così come avviene con ogni altra forma di pagamento a rate, anche nel Buy now pay later sono previste delle sanzioni e delle penali nei casi in cui un cliente dovesse risultare inadempiente o in ritardo con il pagamento delle rate. Inoltre, in caso di morosità, il cliente è assoggettato al recupero crediti. A favorire la diffusione su larga scala del Bnpl è stato soprattutto lo sviluppo tecnologico e digitale, oltre che la comparsa di nuovi operatori che si interfacciano al mercato offrendo solo questo specifico servizio di pagamento. Si legga Satispay o Klarna. Tale fenomeno ho spinto anche gli operatori tradizionali del settore, come Visa e Mastercard, ad ampliare la propria offerta di servizi includendo il Buy now pay later.

Buy now pay later, le caratteristiche

Così come in parte già accennato, il Buy now pay later è una modalità di pagamento rateale contraddistinta da un numero ridotto di rate, tre o quattro solitamente. In questo modo i clienti non dovranno corrispondere degli interessi sulla rateizzazione, ma potranno comunque sfruttare il vantaggio di dividere la somma dovuta in tre o quattro tranche mensili. Un aspetto non trascurabile è che con Bnpl, l’addebito delle rate avviene in automatico sul conto o la carta indicati in fase di acquisto dove, dunque, ogni 30 giorni verranno prelevate le somme. Per poter utilizzare questa modalità di pagamento, inoltre, è necessario che il consumatore rispetti determinati requisiti previsti dalla legge, ovvero:

- deve essere maggiorenne;

- deve essere registrato ed avere aperto un conto di pagamento;

- deve avere una carta prepagata di credito o di debito;

- deve fornire il proprio nome, cognome, data di nascita, numero di telefono, indirizzo e-mail e di fatturazione.

Il meccanismo intrinseco della modalità di pagamento Buy now pay later, prevede che, in sede d’acquisto, sia il fornitore dei pagamenti a pagare per intero il prezzo dovuto all’esercente e a prendersi i rischi del prestito, con l’istituto stesso che si rifà mensilmente sulla carta/conto corrente utilizzato per il pagamento.

Vantaggi e rischi del Buy now pay later

Così come è strutturato, il Buy now pay later può comportare una serie di vantaggi per il consumatore che, di fatto, ottiene la rateizzazione di un pagamento senza dover pagare degli interessi, ma anche degli svantaggi e rischi, derivanti dal possibile accumulo nel tempo di rate che si farà fatica a gestire. Per arrivare ad un migliore comprensione di questo metodo di pagamento, iniziamo elencando i vantaggi:

- è una validissima alternativa alle carte di credito che, però, rispetto al Bnpl, hanno dei costi per il loro mantenimento e per la loro attivazione. Inoltre, con il Buy now pay later le commissioni si applicano solo nel momento in cui il cliente è in ritardo con il pagamento di una delle rate concordate;

- permette di dividere i pagamenti e, dunque, di affrontare con maggiore calma delle spese improvvise e non considerate;

- è una procedura di pagamento molto veloce che sfrutta le più moderne tecnologie.

I vantaggi del pagamento con il Bnpl ci sono anche dal punto dei visti dei venditori in quanto offrire questo tipo di servizio incide molto sulle scelte dei clienti. Secondo quanto riferito da PayPlug, i rivenditori che hanno aderito al Buy now pay later hanno ottenuto, in media, il 10 per cento delle loro vendite.

A fronte di tanti benefici, vanno presi in considerazione anche degli svantaggi legati al Bnpl. Entrando più nello specifico:

- non c’è ancora un quadro normativo definito e specifico su questa modalità di pagamento;

- in caso di mancato pagamento delle rate le penali sono molto alte, con l’importo finale da pagare che potrebbe essere più alto del prezzo del bene originale;

- i consumatori rischiano di assumere troppo debito che, in caso di errata valutazione, potrebbe portarli a non riuscire a sostenere in futuro le spese per le quali hanno preso degli accordi vincolanti.

Su quest’ultimo aspetto, molto interessante è uno studio condotto da Lending Tree che ha dimostrato come negli Stati Uniti ben 7 americani su 10 che hanno utilizzato Buy now pay later hanno speso più di quanto avrebbero in realtà voluto. E ancora, ben il 42 per cento di coloro che hanno adottato il Bnpl non ha saldato in tempo una o più rate del breve piano di divisione del prezzo dovuto.

In Italia, secondo le stime degli Osservatori, la percentuale scende al 20 per cento. Appare evidente, dunque, che questa metodologia di pagamento debba essere utilizzata con grande attenzione dai consumatori, per evitare di trovarsi a che fare con delle situazioni davvero molto spiacevoli. In questo utile torna il monito offerto da Morning Consult: chi utilizza costantemente il Buy now pay later ha un rischio doppio di esaurire le proprie disponibilità. L’uso, dunque, deve essere accompagnato da una buone dose di controllo e attenzione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro