Classifica dei grandi patrimoni: Madame L’Oréal è la donna più ricca, prima al mondo oltre i 100 miliardi

Francoise Bettencourt Meyers preceduta da undici uomini nel BB Index: mai nessuna come lei. Nipote del fondatore del colosso francese della bellezza, detiene circa il 35% del capitale

I più ricchi del mondo: la classifica
I più ricchi del mondo: la classifica

Parigi, 30 dicembre 2023 – “Valuta il tuo tempo mettendoci sopra il cartellino del prezzo. Il tempo è la più grande risorsa e l’unica cosa che non puoi riavere indietro". La signora parla poco, ma quando parla vale la pena ascoltarla. Un secondo dopo l’altro Francoise Bettencourt Meyers, erede del colosso della cosmetica L’Oréal, è diventata la donna più ricca del mondo, con un patrimonio stimato sui 100 miliardi di dollari. Nella classifica BB Index degli esseri umani più facoltosi è solo al dodicesimo posto, preceduta dai soliti Elon Musk, Bernard Arnault, Jeff Bezos, Bill Gates e Mark Zuckerberg. Ma a tallonare i paperoni c’è lei, ed è subito record.

I più ricchi del mondo: la classifica
I più ricchi del mondo: la classifica

A settant’anni madame Bettencourt, zero mondanità e una predilezione per il lato in ombra del successo, è molto più di un’imprenditrice stellare. Filantropa innanzitutto, ma senza proclami. E autrice di libri sulla mitologia greca e sul rapporto tra cristianesimo ed ebraismo, istigata dal ricordo del nonno Jean Victor, un rabbino ucciso dai nazisti. L’altro nonno, il farmacista Eugène Schueller, è all’origine della fortuna immensa che ha ereditato e fatto lievitare con giudizio attraversando indenne l’affaire Bettencourt, dove la protagonista è sua madre Liliane Bettencourt, colei che la chiamava "la mia figlia noiosetta" perché meno bella, austera e intellettuale.

Francoise Bettencourt Meyers è la donna più ricca al mondo
Francoise Bettencourt Meyers è la donna più ricca al mondo

Misteriosa, capricciosa, volitiva, stacanovista, bellissima. Scomparsa nel settembre 2017. Anche lei la persona più ricca di Francia, la seconda in Europa, la decima al mondo con un patrimonio netto di 45 miliardi di dollari. Terrorizzata che la sua bambina potesse essere rapita. Relazione controversa. Nel 2008 Francoise ha avviato una battaglia legale per farla dichiarare incapace di occuparsi dei soldi di famiglia: ha vinto il processo ed è diventata l’unica a gestire quell’enorme fortuna.

Nel frattempo il procedimento è diventato faida familiare e scandalo politico che ha coinvolto dal maggiordomo al presidente Sarkozy. E alla fine una docuserie su Netflix. Alla grande matrona quasi novantenne venne diagnosticata la demenza senile, i suoi avvocati però tennero duro mentre la stampa scavava nella vita di Francoise, convinta che la madre si fosse fatta raggirare e truffare dal fotografo Francois-Marie Banier, beneficiario di regalie da 300 milioni di euro in pochi mesi e di un’assicurazione sulla vita di pari entità. Avrebbe intascato alla morte dell’imprenditrice, se il tribunale di Nanterre non avesse bloccato.

Molto meno spumeggiante la vita della "figlia noiosetta": di Francoise Bettencourt si sa poco e solo quello che desidera far sapere, ad esempio che è sposata con Jean-Pierre Meyers, è la madre di Jean-Victor e Nicolas e appunto la donna più ricca del pianeta nel ruolo di vicepresidente dell’azienda punto di riferimento per la cosmesi, che giovedì 28 dicembre ha toccato il massimo storico alla Borsa di Parigi.

Unica erede di Liliane e di Andrè Bettencourt, Francoise possiede con la sua famiglia circa il 35% di L’Oréal ed è il maggior azionista dell’azienda che ha come missione "rendere la bellezza accessibile a tutti", cioè il miliardo di consumatori in tutto il mondo. Cominciò tutto con una tinta per capelli inventata da Eugéne, il nonno, chimico taciturno passato dalla vendita al dettaglio ai parrucchieri parigini alla multinazionale mettendo il cartellino del prezzo al tempo, e non solo a quello.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro